NEW DELHI, CHI GUIDA NON PUO’ FUMARE

27 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Nuova Delhi, 27 mar – Fumare fa male, ma fumare mentre si guida per le strade affollate di Nuova Delhi espone a rischi altissimi la vita di tutti: per questo due giudici della città indiana hanno imposto il divieto di fumare ai guidatori, secondo un provvedimento unico nel suo genere a livello mondiale. Dichiarando le strade della città “pericolose per la vita umana”, l’Alta Corte ha imposto una serie di nuove misure che mirano a ostacolare le cattive abitudini di chi guida: tra queste, oltre al divieto di fumare, anche quello di usare il cellulare, già in vigore in molte nazioni. “Qualunque cosa che distragga il conducente è considerato un fattore di pericolo. Il cervello non può fare due cose contemporaneamente” ha dichiarato Qamar Ahmed, della commissione Traffico di Nuova Delhi, presentando il provvedimento che entrerà in vigore il 9 aprile prossimo e che avrà effetto solo sul territorio della metropoli indiana, che conta 14 milioni di abitanti. I trasgressori che saranno sorpresi a fumare al volante dovranno pagare una multa di 1.500 rupie (circa 25 euro), una cifra piuttosto consistente per gli standard locali. Alla quinta reiterazione del reato scatterà la revoca della patente.