Nessun dubbio sul futuro dell’euro, parola di Nowotny

19 Luglio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Il futuro della zona euro è al sicuro nonostante la pesante crisi in corso. A rassicurare gli animi è Ewald Nowotny, governatore della Banca centrale austriaca e membro del Consiglio dei governatori della Bce.

“L’euro sta compiendo il suo ruolo e non vedo alcun dubbio sull’esistenza e sul futuro promettente per la moneta unica”, ha detto Nowotny durante un’intervista alla CNBC. “Sono sempre molto dispiaciuto dagli annunci dei politici, che non fanno altro che rendere la situazione drammatica ogni volta parlando sull’esistenza dell’euro”.

Il banchiere centrale austriaco ha voluto ricordare che si tratta di una crisi del debito, non della valuta in se. La moneta unica riprende forza in giornata, sia contro il dollaro che contro il franco svizzero, con la quale ieri aveva toccato i minimi record.

Nowotny ha ammesso che ci sono una serie di pericoli nel nuovo piano per la Grecia, che richiederanno al paese di adottare ulteriori misure di austerità e vendere asset dello stato. “È ormai chiaro che non bisogna arrivare al default, perché le conseguenze sarebbero gravi, specialmente per quanto riguarda la Bce e la sua capacità di accettare collaterali greci”, ha detto.

“Credo che la Banca centrale abbia fatto appieno il suo dovere. Ora sta tutto ai politici ottenere i risultati”, ha aggiunto, paragonando il buon lavoro fatto dall’istituto europeo, alla situazione di crisi nella quale si trova la Fed guidata da Ben Bernanke. “I recenti aumenti dei tassi adottati dalla Bce dimostrano che è iniziato il processo di uscita dal debito. La priorità è molto chiara ed è di mantenere la stabilità dei prezzi”.