NASDAQ: DEBUTTO SENZA PROBLEMI PER SUPERSOES

10 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il Nasdaq Stock Market si e’ detto pienamente soddisfatto del nuovo sistema di compravendita “SuperSoes”, che lunedi’ ha fatto il suo debutto per il trading di 18 titoli.

L’introduzione del nuovo sistema elettronico, una versione migliorata del Small Order Execution System (Soes), e’ stata per lungo tempo posticipata a causa di problemi tecnici che sono sfociati poi nel blocco degli scambi venerdi’ 29 giugno.

Questi i primi 18 titoli scambiati attraverso il nuovo sistema SuperSoes: Agile Software Corp. (AGIL – Nasdaq), Alliance Gaming Corp. (ALLY – Nasdaq), Brigham Exploration Co. (BEXP – Nasdaq), Pinnacle Holdings Inc. (BIGT – Nasdaq), CDW Computer Centers Inc. (CDWC – Nasdaq), Cerus Corp., Genelabs Technologies Inc. (GNLB – Nasdaq), Lakeland Industries Inc. (LAKE – Nasdaq), Liquid Audio Inc. (LQID – Nasdaq), Methanex Corp. (MEOH – Nasdaq), Newport Corp. (NEWP – Nasdaq), OceanFirst Financial Corp. (OCFC – Nasdaq), Pittsburgh Financial Corp. (PHFC – Nasdaq), Progress Software Corp. (PRGS – Nasdaq), United National Bancorp (UNBJ – Nasdaq), Vail Banks Inc. (VAIL – Nasdaq), Vertel Corp. (VRTL – Nasdaq) e Olympic Steel Inc (ZEUS – Nasdaq).

“Tutto sta procedendo per il meglio – ha dichiarato alla stampa Scott Peterson, un portavoce del Nasdaq, aggiungendo che altri 80 titoli verranno introdotti il prossimo 16 luglio e che l’integrazione completa avverra’ entro il 30 luglio.

Per ora, nella seduta di lunedi’ solo un paio di piccoli inconvenienti sono stati identificati, ma senza aver influito sul normale andamento delle contrattazioni.

“Non si e’ trattato di nulla di drammatico – ha commentato Jeffrey Meyerson, vice direttore per il trading presso M.H. Meyerson & Co. – Dato pero’ il piccolo numero di titoli scambiati con SuperSoes lunedi’, ancora non e’ possibile stimare quale sara’ il risultato finale”.

Alcuni operatori ammettono che la sfida principale per il Nasdaq non sara’ la piena introduzione del sistema SuperSoes, ma quella del nuovo sistema di compravendita SuperMontage, uno dei programmi piu’ ambiziosi mai intentati dal listino americano che dovrebbe debuttare il prossimo anno.