NASDAQ CHIUDE -7%: MERCATO ORSO PER HIGH-TECH

12 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il mercato e’ tornato orso, almeno nel settore high-tech e il tabellone elettronico del Nasdaq ha vissuto un altro bagno di sangue con una cessione in chiusura superiore al 7%.

La soglia psicologica dei 4.000 punti e’ stata sfondata sin dalla mattinata e la caduta e’ proseguita sino a quota 3.769 punti. L’andamento dell’indice dall’inizio dell’anno si colora di rosso, dopo che tutti i guadagni accumulati dal 1 gennaio sono stati cancellati.

Alcuni operatori speravano che, dopo la tempesta, potesse tornare il sereno, ma le stime di Goldman Sachs sul fatturato Microsoft,, riviste in negativo, hanno fatto cadere il titolo della piu’ grande softwarehouse del mondo, trascinando in ribasso tutto il tecnologico, dai produttori di computer a Internet, senza risparmiare le biotecnologie. (vedi storia WSI).

“Per molti titoli si e’ rotto l’incantesimo – ha dichiarato Richard Cripps, responsabile delle strategie d’investimento di Legg Mason Wood Walker – gli investitori stanno cercando di guadagnare da altre parti”.

Il crollo del Nasdaq ha trascinato in ribasso nel finale anche il Dow Jones, che pur ha trascorso la maggior parte della seduta in territorio positivo; le perdite sono comunque contenute all’1,43%.

(verificare aggiornamenti INDICI Dow Jones, Nasdaq, S&P 500, Russell 2000 e Wilshire 5000 IN TEMPO REALE in prima pagina).

I principali titoli in movimento oggi nella borsa di New York.

Il titolo Microsoft Corp. (MSFT) ha risentito dell’effetto negativo della decisione di Rick Sherlund, un importante analista di Goldman Sachs & Co., di abbassare la stima sugli introiti per il terzo trimestre fiscale della societa’ di Seattle. Secondo Sherlund, che ha portato le stime per Microsoft da 5,95 a 5,75 miliardi di dollari, i risultati della societa’ fondata da Bill Gates risentiranno della diminuzione delle vendite di Windows visto l’abbassamento nella richiesta di personal computers.

Nel settore farmaceutico, il colosso farmaceutico svizzero Novartis AG (NVTSY) ha registrato per il primo trimestre un aumento del 17% nelle vendite superando le stime degli analisti. Le vendite sono salite a 9,34 miliardi di franchi svizzeri pari a 5,69 miliadi di dollari. Il titolo ha chiuso con un rialzo del 2,68%.(vedi storia WSI)

Nel settore finanziario, J.P. Morgan (JPM) ha fatto sapere oggi che i profitti del primo trimestre sono cresciuti del 5% raggiungendo livelli record grazie alle ottime performance delle divisioni di investment banking, intermediazione titoli e gestione portafgli. Il titolo guadagna poco l’1,39%.(vedi storia WSI)

Nel settore dell’alluminio, la canadese Alcan Aluminum (AL) ha ceduto quasi mezzo punto percentuale dopo l’annuncio che l’Unione Europea ha dato il via libera alla fusione con il gruppo svizzero Algroup ma non con la francese Pechiney. L’Unione Europea, infatti, ha chiesto alla societa’ canadese di ritirare l’offerta di fusione a causa di problemi sulla concorrenza. in chiusura la perdita si e’ ridotta a livello frazionale. (vedi storia WSI)

Nel settore dei prodotti al consumo, il gruppo Unilever (UL) ha concluso gli accordi per l’acquisizione della societa’ di prodotti per il dimagrimento SlimFast Foods per 2,3 miliardi di dollari e della societa’ di gelati Ben & Jerry’s (BGICA) per 326 milioni di dollari. Il titolo (UL) ha chiuso in rialzo del 2,76%.(vedi storie WSI)

Nel settore dell’intermediazione titoli, E*Trade (EGRP), il secondo broker online degli Stati Uniti, ha comunicato oggi i risultati del primo trimestre, superando ampliamente le previsioni di Wall Street grazie ai nuovi clienti conquistati con la moda del day-trading. Il fatturato del primo trimestre si e’ attestato a 407 milioni di dolalri, con un incremento del 152% sull’anno. Il titolo e’ stato penalizzato dal fuggi fuggi dal tecnologico e chiude in ribasso del 2,93%.(vedi storia WSI)

Nel settore dei media, Time Warner (TWX) ha annunciato un aumento dei profitti del 13%. Il titolo, dopo un’escursione in negativo, rimbalza del 9%.(vedi storia WSI)

Nel settore cosmetico, Avon (AVP), il leader mondiale di prodotti estetici,Avon ha battuto le stime degli analisti di Wall Street registrando nel primo trimestre dell’anno un aumento del 9% del fatturato, contro il 3% del primo trimestre 1999. I risultati completi saranno duffusi la prossima settimana. Il titolo e’ in grande crescita con un quadagno superiore al 19%.(vedi storia WSI)

Nel settore informatico, Compuware (CPWR), dopo essere scivolata in territorio negativo questa mattina nel preborsa, e’ crollata del 40%. La societa’ ha fatto sapere che gli utili per il quarto trimestre scenderanno sotto le aspettative di Wall Street e si attesteranno tra i 13 ed i 15 centesimi per azione a causa della diminuzione delle vendite nelle divisioni di servizi professionali e prodotti.(vedi storia WSI)

Nel settore della telefonia mobile, Motorola (MOT), che ieri era uno dei titoli piu’ in movimento, oggi non sembra in grande movimento anche dopo che Warburg Dillon Read ne ha confermato il rating “Buy”. In chiusura il titolo perde quasi il 7%.

Nel settore dei titoli tecnologici, Biogen (BGEN) sembra essersi parzialmente ripreso dopo la grande perdita di ieri. Il titolo, aiutato dal rialzo del comparto, guadagna il 4%.

Nel settore trasporti, Harley-Davidson (HDI) ha annunciato un incremento del 36% negli utili del primo trimestre, pari a 80,2 milioni di dollari. Il costruttore motociclistico, una delle icone della cultura pop americana, ha bruciato le aspettative degli analisti di Wall Street con un fatturato di 681,1 milioni di dollari (+21,9%). Il titolo si apprezza in ragione di un modesto 1,27%.

Questa la lista dei 10 titoli piu’ trattati al NYSE (dati delle 16:00) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare aggiornamenti su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

NOK Nokia Corporation 18,232,300 49.750 -5.000 -9.13%;

AOL America Online, Inc. 17,033,900 62.000 -3.500 -5.34%;

CPQ Compaq Computer Corporation 17,002,900 26.125 -0.875 -3.24%;

PFE Pfizer Inc 16,819,300 40.625 +0.813 +2.04%;

MOT Motorola, Inc. 15,930,000 116.000 -8.000 -6.45%;

C Citigroup Inc. 15,730,400 63.000 -0.438 -0.69%;

LU Lucent Technologies Inc. 14,760,800 55.125 -2.313 -4.03%;

NT Nortel Networks Corporation 11,194,100 104.000 -12.750 -10.92%;

MET Metlife Inc 10,845,900 16.375 +1.250 +8.26%;

PG Procter & Gamble Company 10,317,200 69.313 +2.875 +4.33%;

Questa la lista dei 10 titoli piu’ trattati al NASDAQ (dati delle 16:00) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare aggiornamenti su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

CSCO Cisco Systems, Inc. 93,954,800 65.000 -5.000 -7.14%;

MSFT Microsoft Corporation 76,339,300 79.375 -4.500 -5.37%;

CPWR Compuware Corporation 46,209,600 11.938 -8.125 -40.50%;

SUNW Sun Microsystems, Inc. 38,425,000 80.375 -7.500 -8.53%;

ORCL Oracle Corporation 33,260,000 73.000 -4.375 -5.65%;

INTC Intel Corporation 29,909,800 121.875 -8.875 -6.79%;

JDSU JDS Uniphase Corporation 27,688,100 96.438 -5.750 -5.63%;

WCOM MCI WorldCom, Inc. 28,298,500 41.375 -1.000 -2.36%;

DELL Dell Computer Corporation 27,232,200 51.375 -4.063 -7.33%;

AMAT Applied Materials, Inc. 19,511,100 97.563 -7.063 -6.75%;