NASDAQ: ALCUNI BIG RISCHIANO DELISTAMENTO

29 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Seguendo un andamento crescente dell’ultimo periodo, alcune societa’ tecnologiche che fino a qualche anno fa detenevano una posizione privilegiata nel mercato rischiano adesso di essere escluse dall’indice Nasdaq 100.

Prima fra tutti, Exodus Communication (EXDS – Nasdaq), societa’ Internet che deteneva un grossa presenza in passato, ha chiuso a 94 centesimi per azione.

Nel caso in cui il titolo sia scambiato consecutivamente per 30 sedute al di sotto del limite consentito di $1 e’ previsto che il Nasdaq Stock Market, societa’ che gestisce l’omonimo indice, avvii il processo di “delistamento”.

Stessa sorte potrebbe toccare ad altre due importanti societa’ tecnologiche:

[email protected] (ATHM – Nasdaq), azienda Internet parzialmente di proprieta’ del gruppo AT&T ha subito un grosso calo chiudendo a 39 centesimi.

Anche Metromedia Fiber (MFNX – Nasdaq), dopo l’ennesima chiusura sotto limite stabilito da Nasdaq potrebbe seguire lo stesso destino.

Questa serie di delistamenti hanno messo il Nasdaq in una situazione di instabilita’ che pero’, secondo stessa ammissione del vice presidente del Nasdaq John Jacobs, non dovrebbe penalizzare piu’ di tanto gli investitori.