NASDAQ: ADR SCAMBIATI AL DOPPIO DEL PREZZO

8 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Alcune banche d’affari hanno contrattato al Nasdaq titoli della britannica United Business Multimedia al doppio del prezzo per oltre 5 settimane in aprile e maggio. Lo dice oggi il Financial Times.

In aprile e maggio alcuni broker USA, tra cui Merrill Lynch, Goldman Sachs, Credit Suisse First Boston e Salomon Smith Barney hanno scambiato American Depository Receipts (certificati azionari su titoli esteri) di United Business Multimedia senza tenere conto di una riorganizzazione della societa’ inglese.

Il rapporto tra titoli UBM e ADR era infatti sceso a 1-a-1 dal precedente 1-a-2.

I compratori hanno cosi’ sborsato $6 milioni in piu’ fino a quando alcuni broker, vedendo il prezzo degli ADR salire oltre $20, l’hanno fatto notare al Nasdaq, che ha sospeso le contrattazioni di questi titoli.

Dopo la sospensione, avvenuta il 30 maggio scorso, UBM ha ricordato la variazione nel rapporto degli ADR, che sono stati successivamente scambiati a un prezzo inferiore ai $10.

In seguito all’errore, definito “umano” da un funzionario del Nasdaq, gli investitori potrebbero decidere di avviare un’azione legale.