Mutui, l’ABI detta linee guida per trasparenza valutazioni immobili

1 Dicembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – In occasione della Convention Abi è stato siglato pochi giorni fa a Roma il Protocollo di Intesa sulle “Linee Guida ABI per la valutazione degli immobili in garanzia delle esposizioni creditizie”. L’obiettivo è quello di poter avere delle guide che favoriscano una corretta erogazione del credito ipotecario attraverso una maggiore trasparenza ed efficienza delle operazioni di valutazione immobiliare. L’accordo, stipulato con Tecnoborsa, gli Ordini Professionali di Geometri, Ingegneri, Architetti, Agronomi, Periti industriali, Periti agrari e le principali società di valutazione Immobiliare, riporta le linee guida elaborate con la partecipazione dell’Agenzia del Territorio, che riguardano il perseguimento di maggiori livelli di professionalità dei periti che effettuano le valutazioni, l’utilizzo delle indicazioni della Banca d’Italia per la definizione del valore di mercato e le metodologie di valutazione immobiliare in base agli standard internazionali. Con questi obiettivi si cercherà di raggiungere una modernizzazione del mercato sul fronte del credito ipotecario e uno sviluppo del mercato dei mutui erogati alle famiglie per l’acquisto, la costruzione e la ristrutturazione delle abitazioni, grazie al raggiungimento di livelli di limpidezza nella valutazione degli immobili nei confronti di mutuatari privati, famiglie e imprese, agenzie di rating, e clienti Istituzionali, in modo da allineare l’Italia agli standard degli altri paesi dell’area europea. “Nei prossimi giorni – ha comunicato l’Abi – verrà costituito un tavolo di lavoro congiunto tra tutti i firmatari del Protocollo per dare piena attuazione alle linee guida, che saranno peraltro inviate, per osservazioni, all’Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato e a Banca d’Italia”