MUTUI AMERICANI: VOLANO LE RICHIESTE DI PRESTITO

9 Gennaio 2008, di Redazione Wall Street Italia

Sono volate nell’ultima settimana le domande di prestito immobiliare negli Usa con un rialzo del 32%, il piu’ consistente dal gennaio del 2001. Nel caso dei rifinanziamenti il rialzo e’ stato addirittura del 54%.


L’andamento delle richieste, piuttosto depresse nelle settimane precedenti, e’ stato motivato dal calo dei tassi di mercato, scesi al 5,21% dal 5,61% precedente a valere su un mutuo trentennale.


Le domande finalizzate all’acquisto effettivo di un immobile hanno segnato +14,0%.


A dicembre sono andati meglio delle attese anche i prestiti concessi da Countrywide Financial: i finanziamenti sono ammontati a circa 24 mld di dlr.

Nonostante il dato rassicurante, fra gli operatori sussistono incertezze crescenti sulla situazione finanziaria del colosso immobiliare Usa, che ieri a New York ha ceduto vistosamente terreno in Borsa, sull’ipotesi -smentita- di bancarotta.

I contratti swaps destinati a garantire protezione da una possibile insolvenza sono saliti al 30,5% dal 28,0% di ieri.