MPS, chiuso accordo con BPM e Clessidra per creazione AM Holding

30 Dicembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Banca Monte dei Paschi di Siena, Banca Popolare di Milano e Clessidra Sgr, per conto del Fondo Clessidra Capital Partners II, comunicano il closing dell’operazione, già annunciata lo scorso 29 ottobre a seguito della firma dell’accordo tra le parti, che determina la nascita del maggior operatore indipendente nel settore dell’asset management in Italia, con oltre 40 miliardi di asset in gestione. I partner, si legge in una nota, hanno definito e concluso l’accordo dopo aver ottenuto, martedì 28 dicembre, l’approvazione da parte degli organi di vigilanza competenti. Prima sgr e Anima sgr passano dunque sotto il controllo di AM Holding (Asset Management Holding), la holding partecipata dai Partner che svolgerà le funzioni di coordinamento e di indirizzo strategico. Il progetto muove in direzione di una sempre maggiore efficienza operativa, attraverso l’ottimizzazione delle sinergie tra le due realtà e la prossima creazione di un’unica azienda, risultato dell’integrazione tra Prima sgr e Anima sgr. Il capitale sociale di AM Holding è detenuto, in via diretta ed indiretta: per il 38,11% da Clessidra Sgr per conto del fondo Clessidra Capital Partners II, attraverso Lauro Quarantadue spa; per il 23,44% da Banca Monte dei Paschi di Siena (che in seguito valuterà la possibilità di riequilibrare la propria quota di partecipazione all’iniziativa); per il 36,30% dal Gruppo Bipiemme (di cui il 26,30% da Banca Popolare di Milano e il 10% da Banca di Legnano). Al capitale partecipano anche Banca Etruria e Banca Finnat Spa. La nuova realtà svolgerà il ruolo di centro di produzione indipendente di servizi e prodotti di risparmio gestito a supporto delle diverse reti distributive, ponendosi al servizio di oltre 150 operatori di mercato (tra reti bancarie e reti di promotori) di cui due reti bancarie di rilievo nazionale (BMPS e BPM) con oltre 3.800 sportelli.