Motorola: Google ordinera’ il taglio di 4 mila posti

13 Agosto 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – La crisi del business dei telefonini continua a colpire ancora Motorola e pare che Google abbia perso la pazienza. L’aziende di Mountain View avrebbe intenzione di tagliare 4.000 posti di lavoro in Motorola Mobility, secondo le indiscrezioni di Bloomberg e New York Times.

La riduzione del personale riguarderebbe il 20% dello staff della societa’ Usa che Google ha acquistato lo scorso maggio e due terzi dei tagli sembra che verra’ effettuata fuori dagli Usa.

L’annuncio, secondo e indiscrezioni stampa, potrebbe arrivare nel giro di poche settimane.

Un portavoce di Mountain View ha confermato all’Afp che “Ci aspettiamo che questa strategia creera’ nuove opportunita’ e contribuira’ a restituire profitto alla Motorola Mobile Devices. Capiamo – ha spiegato Google – quanto siano difficili questi cambiamenti per i lavoratori interessati”.

Fonti interne alla compagnia citate dai media statunitensi hanno precisato che la riduzione di personale avverra’ prevalentemente fuori dagli Stati Uniti. Il portavoce ha tuttavia spiegato alla France Presse che Google offrira’ il proprio sostegno ai dipendenti Motorola che saranno costretti a lasciare il posto di lavoro.

“In questa transizione difficile – ha detto – metteremo a disposizione pacchetti generosi di fine rapporto e servizi di outplacement per aiutare le persone a trovare una nuova occupazione”.

L’ipotesi in realta’ circolava gia’ da maggio, quando in seguito all’approvazione della Cina alla fusione dei due colossi l’azienda di Mountain View aveva depositato alla SEC (Securities and Exchange Commission, l’ente statunitense preposto alla vigilanza della borsa valori) un modulo 8-K, che riguarda appunto la riduzione di personale di un’azienda quotata in borsa.

L’intenzione chiara del colosso dei motori di ricerca e’ quella di uscire dai mercati non redditizi e di tagliare il numero di telefonini attualmente prodotti da Motorola, che non danno risultati di vendita apprezzabili.

In seguito all’acquisizione c’erano state molte speculazioni sul fatto che Google avesse comprato Motorola solo per entrare in possesso del portafoglio brevetti particolarmente ricco, grazie al quale avrebbe potuto difendere meglio Android nelle cause legali in cui e’ impiegata.

Gli analisti sostengono che la nuova proprieta’ potrebbe dividere le attivita’ produttive di Motorola e venderne alcune parti, in particolare la divisione di set-top box.