MORGAN STANLEY: VENDERE ORA SAREBBE SBAGLIATO

28 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Secondo Jay Pelosky, global strategist della banca d’affari Morgan Stanley, seguire il vecchio adagio “Vendi a maggio e vattene” quest’anno sarebbe sbagliato.

Secondo Pelosky, gli utili societari si trovano ”sulla cuspide” di una ripresa che aiutera’ il mercato azionario a crescere.

Il secondo trimestre potrebbe segnare l’inizio del primo recupero su base annua, dopo quello che e’ stato il calo piu’ significativo per gli utili negli ultimi trent’anni.

A questo punto, per crescere il mercato ha bisogno di vedere crescita economica, e non bassi tassi di interesse, sottolinea Pelosky.

”I bassi tassi di interesse hanno sostenuto le azioni a valutazioni storicamente alte”, osserva l’analista. ”Ritengo che da qui in poi bassi tassi di interesse sarebbero interpretati come un segnale negativo per la ripresa economica, e quindi per gli utili. Un rialzo dei tassi non sarebbe una sorpresa per nessuno”.