MORGAN STANLEY PUNTA SUGLI HEDGE

31 Ottobre 2006, di Redazione Wall Street Italia

Il contenuto di questo articolo esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) –
Morgan Stanley punta sul business dei fondi speculativi, sfidando la leadership di Goldman Sachs. La banca d’affari americana, guidata dal ceo John Mack, rileverà per 280 milioni di dollari il 20% della società newyorchese di hedge fund, Avenue Capital.

Fondata nel 1995 da Marc Lasry e dalla sorella Sonia Gardner, Avenue Capital è specializzata nell’acquisto dei debiti delle aziende in crisi. Ha più di 280 dipendenti e alla fine di settembre gestiva asset per circa 12 miliardi di dollari. L’acquisizione di Avenue Capital non ha, però, ricevuto accoglienza positiva a Wall Street: ieri le azioni di Morgan Stanley hanno ceduto al Nyse lo 0,35% a 76,17 dollari.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Una reazione decisamente tiepida che trova una motivazione nel percorso ancora lungo che Morgan Stanley dovrà compiere per agguantare il primato di Goldman Sachs. Alla fine di agosto la società di Mack aveva in gestione 76 miliardi di dollari di investimenti in hedge, circa la metà di Goldman. Ma Mack ha già in mente la prossima mossa: rilevare una quota di FrontPoint, un’altro hedge fund americano, che ha avuto più di un manager in comune con Morgan Stanley, a partire da Philip Duff – fondatore di FrontPoint – che in passato ha ricoperto la carica di direttore finanziario della banca Usa.

La decisione di Morgan Stanley di puntare sui fondi speculativi arriva all’apice di una stagione di grande dinamismo e forza del mercato degli hedge. Secondo l’istituto di ricerca Hedge Fund Research, nei primi nove mesi del 2006 l’industria dei fondi speculativi ha attirato 110,6 miliardi di dollari di nuovi investimenti, doppiando i 46,9 miliardi dell’intero 2005.

Copyright © Bloomberg – Finanza&Mercati per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved