MOODY’S ED S&P BASTONANO TYCO

7 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Continuano a piovere i giudizi negativi sulla conglomerata Tyco International (TYC – Nyse), dopo la notizia che le indagini si sono allargate a molti alti dirigenti del gruppo e non sono quindi limitate all’ex amministratore delegato Kozlowski.

L’agenzia di rating Moody’s ha tagliato il rating sul debito a lungo termine da ‘Baa2’ a ‘Baa3’ e quello a breve termine da ‘Prime-2’ a ‘Prime-3’.

Quello di ‘Baa3′ e’ livello immediatamente superiore a ‘junk’ (spazzatura) e il rating piu’ basso emesso da Moody’s.

Moody’s ha fatto sapere che il debito del colosso industriale rimane sotto osservazione per un ulteriore downgrade.

Negativa su Tyco anche l’agenzia di rating S&P, che ha tagliato il rating sul debito a lungo termine a ‘BBB-‘ da ‘BBB’.

In mattinata, la banca d’affari J.P. Morgan aveva tagliato il rating sul titolo TYC da “buy” a “market performer”, dicendo che non puo’ piu’ raccomandarlo “finche’ non si sara’ fatta chiarezza sull’uso improprio dei fondi del gruppo”.