Monti: si alla Tobin Tax, nessuno faccia da solo

6 Gennaio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Parigi – L’Italia sostiene l’idea di introdurre una tassa sulle transazioni finanziarie a livello europeo ma nessuno Stato membro deve agire da solo.

“Vorrei sottolineare che il mio governo ha fatto un’apertura sulla tassazione delle transazioni finanziarie, non era la posizione dell’Italia in precedenza”, ha detto il presidente del Consiglio italiano, Mario Monti, al termine dell’incontro con il primo ministro francese Francois Fillon a Parigi.

“Evidentemente, è necessario che i differenti Paesi non agiscano da soli nell’applicazione di questa tassa. Occorre una prospettiva europea su cui lavoriamo tutti”.

“L’Italia lavora mano nella mano con la Francia, così come con la Germania, per proseguire insieme verso la costruzione europea”, ha aggiunto il presidente del Consiglio parlando dei suoi incontri europei.

Monti ora si recherà al convegno sul “Noveau monde” in corso a Parigi e alle 17,00 all’Eliseo per incontrare il presidente francese Nicolas Sarkozy.

“L’Europa vede l’esito della propria sfida nelle proprie mani e non in quelle di altri”, secondo il professore della Bocconi. “E’ diventata piu’ forte perche’ la globalizzazione e la crisi finanziaria hanno contribuito a fare aumentare attenzione e rispetto per alcuni aspetti del continente”, ha detto Monti riferendosi al modello sociale fondato sull’economia sociale di mercato.