Monti: conti in ordine. Ora Tobin Tax e liberalizzazioni

9 Gennaio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Il Presidente del Consiglio Mario Monti, ospite su Rai 3 da Fabio Fazio a ‘Che tempo che fa’, parla dell’euro, della crisi in Europa, dei conti pubblici, liberalizzazioni, Rai, lavoro e banche.

EURO – “L’euro non è in crisi, la valuta ha mantenuto saldamente il suo rapporto di cambio con il dollaro”. “Il vero problema è che alcuni paesi dell’Europa stanno affrontando una crisi del debito pubblico”. “Si tratta di una crisi sistemica”.

CONTI PUBBLICI – “Abbiamo messo in sicurezza i conti pubblici e dal punto di vista dei conti pubblici non occorrono altre manovre”. Mario Monti ricorda che i vincoli che il suo governo deve rispettare arrivano dal precedente esecutivo e ribadisce comunque che non sara’ necessario intervenire con ulteriori correzioni sui conti pubblici. “Sento un po’ di pena per i politici, cosi’ trattati male dall’opinione pubblica”. Mario Monti rivendica la propria diversita’: “Vorrei favorire, con questo periodo-intercapedine, una riconciliazione tra politica e opinione pubblica”. (AGI)

LIBERALIZZAZIONI – “Vedrete altre operazioni di politica economica meno indigeste per fare crescere di piu’ concorrenza e merito in diversi settori”. Lo annuncia Mario Monti che ospite di ‘Che tempo che fa’ osserva che “vengono chiamate liberalizzazioni e non ho niente in contrario su questo termine anche se puo’ sembrare ideologico” anche se il presidente del Consiglio preferisce inquadrarle dicendo che “significano ridurre le protezioni in diversi mondi in cui ogni categoria in Italia cerca di avvantaggiare chi e’ incluso nella roccaforte a danno di chi e’ fuori”. “Serve un disarmo multilaterale delle corporazioni che possa dare piu’ merito ai giovani. Dobbiamo agire su molti fronti contemporaneamente”, ha aggiunto Monti. Ci sono vincoli di tempo, ha proseguito, “entro l’Eurogruppo del 23 gennaio l’Italia deve presentare il primo pacchetto”. (AGI)

RAI – La Rai “non è venuta come urgenza numero uno nella mia attività”, “ha bisogno di ulteriori passi in avanti”, “mi dia ancora qualche settimana”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Monti, intervistato da Fabio Fazio a ‘Che tempo che fa’. (TMNews)

LAVORO – Affronteremo il mercato del lavoro senza “nessun dogma né intenzione di dividere i sindacati, ma per cercare una condivisione”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Monti, intervistato a ‘Che tempo che fa’. (TMNews)

BANCHE – “Il sistema bancario italiano è tra quelli più stabili sulla comparazione internazionale”. Lo ha detto Mario Monti a ‘Che tempo che fa’ rispondendo a una domanda sul rischio default delle banche. Poi, riferendosi al caso Unicredit ha spiegato che “qualche banca sta sperimentando una spiacevoli diminuzione” ma “questo è molto connesso ad un aumento di capitale”. (TMNews)