Mondo: Web e telefonia, attesa per Google-phone

3 Settembre 2007, di Redazione Wall Street Italia

La sfida della comunicazione e della multimedialità diventa sempre più tascabile e assume sempre più le sembianze dello smartphone o del Pda, ovvero un unico dispositivo elettronico che assomma in sé le funzioni tipiche del telefono, del Pc per la connessione a Internet e la gestione della posta elettronica, del lettore di musica e video, della console per videogames.

Verso il debutto
Mentre Nokia decide di compiere un’ulteriore evoluzione nella propria mission, dando vita al sistema Ovi (un portale per la fornitura di servizi nel campo dell’entertainment e della gestione del tempo libero) e passando dall’essere solo un produttore di hardware ad azienda multimediale in grado di gestire anche la fornitura di contenuti, Google è al lavoro per un prossimo ingresso nel campo della telefonia, con un’estensione dunque del proprio raggio d’azione fino ad oggi limitato essenzialmente al pianeta web.

Le partnership
Secondo le indiscrezioni della rete, il debutto del gruppo fondato da Larry Page e Sergey Brin nel mondo della telefonia potrebbe essere annunciato già la prossima settimana, subito dopo il Labour Day americano di lunedì prossimo stando a quanto rivela Engadget.com. Non è ancora chiaro se l’azienda di Mountain View, che lo scorso anno ha già allargato il proprio portafoglio di servizi agli utenti acquisendo il portale di condivisione video You Tube, stia addirittura accarezzando l’idea di produrre in proprio gli apparecchi (prospettiva che secondo alcune fonti non sarebbe tuttavia da escludere), ma quello che viene dato per certo è l’arrivo in tempi previ di un sistema operativo basato su Linux, che potrebbe essere installato su nuovi apparecchi in base a specifici accordi con le aziende produttrici.

L’investimento
Nei giorni scorsi l’agenzia Reuters e il Wall Street Journal hanno rivelato che Google avrebbe messo sul tavolo centinaia di milioni di dollari per finanziare il progetto e che un accordo per lo sviluppo di uno specifico apparecchio basato sul software Google-Linux sarebbe stato già raggiunto con la High Tech Computer di Taiwan, che potrebbe pensare addirittura a una ventina di diversi modelli di telefono.
Il G-phone punterebbe a sbaragliare la concorrenza soprattutto sul fronte prezzi: secondo il blog Rizzn.com potrebbe essere venduto a un prezzo di circa cento dollari, decisamente al di sotto rispetto ai costi di altri apparecchi del genere. Resta però da verificare quale sarà il ventaglio completo di funzionalità offerto dal nuovo device. Tra le opzioni sembra esserci quasi sicuramente un sistema di navigazione satellitare basato su Google Maps. La compagnia californiana avrebbe inoltre contatti aperti per partnership con T-Mobile e Orange, società possedute da Deutsche Telekom e da France Télécom. Il nuovo apparecchio potrebbe essere pronto entro il primo quadrimestre del 2008, anche se alcuni blog ipotizzano un colpo di scena e un lancio sui mercati già entro il prossimo autunno.

a. s.