Mondo: Unioncamere e Ice, asse per made in Italy

15 Gennaio 2007, di Redazione Wall Street Italia

Ice e Unioncamere insieme per la promozione del made in Italy nel mondo con progetti a sostegno dell’internazionalizzazione. L’annuncio arriva da Salvatore Lauro, presidente di Arcipelago Campano e Romaneapolis, intervenendo a proposito dei tre progetti nei settori dell’oreficeria, della nautica e dell’immobiliare, che coinvolgeranno Emirati Arabi Uniti, Turchia, Francia e Spagna, previsti per l’area del Mediterraneo e del Golfo e che prevedono lo stanziamento di oltre 6 milioni di euro per promuovere il made in Italy nel mondo, con otto progetti a sostegno dell’internazionalizzazione.
Guarda a Turchia e Emirati Arabi Uniti, assieme a Usa, India e Singapore, il progetto di valorizzazione della produzione italiana di oreficeria, gioielleria, argenteria, che ha l’obiettivo di individuare una strategia di organizzazione interdistrettuale per la promozione condivisa del settore dei metalli preziosi. Il progetto prevede la partecipazione alle fiere di settore internazionali, tra cui Dubai (dicembre 2007) e Istanbul (marzo 2007), supportata da iniziative promozionali e da uno specifico programma per portare delegazioni di buyer esteri a fiere orafe italiane.
“Siamo davanti ad una opportunità di promozione decisamente irrinunciabile -spiega il presidente di Arcipelago Campano e Romaneapolis – anche per la settorizzazione degli appuntamenti sarà possibile dare finalmente la giusta vetrina alla filiera di eccellenza della cantieristica navale e nautica da diporto, facendo conoscere le caratteristiche uniche dei prodotti nautici di casa nostra”.