Mondo: Giornali: vendite 2006 più 2,3%.

5 Giugno 2007, di Redazione Wall Street Italia

I giornali hanno visto salire le vendite del 2,3 per cento a livello mondiale l’anno scorso. Lo riferisce l’organizzazione di settore World Association of Newspapers, citata da Bloomberg News, in un rapporto presentato ieri al congresso mondiale in corso a Cape Town, in Sud Africa. Nel 2006, sono state vendute giornalmente oltre 515 milioni di copie di giornali cui si aggiungono 40,7 milioni di copie gratuite, dice il rapporto di Wan, che ha sede a Parigi. L’associazione stima che 1,4 miliardi di persone leggano il giornale tutti i giorni. “La diffusione dei quotidiani continua a registrare un forte incremento nei paesi emergenti, mentre nei mercati maturi si rileva una notevole resistenza, rispetto all’attacco dei media digitali”, commenta Timothy Balding, amministratore delegato dell’associazione. “Persino in molti Paesi industrializzati la diffusione tiene oppure aumenta.” I quotidiani a pagamento hanno riportato un aumento dei proventi pubblicitari del 3,8 per cento l’anno scorso, per un incremento del 15,8 per cento nell’arco degli ultimi cinque anni, secondo il rapporto. Non sono disponibili le cifre per i 287 giornali gratuiti pubblicati oggi nel mondo, che insieme costituiscono l’8 per cento della diffusione mondiale del settore. “La quota del mercato pubblicitario mondiale detenuta dai quotidiani è rimasta pressoché salda al 29,6 per cento, con un arretramento solo marginale rispetto al 29,8 per cento del 2005,” dice l’associazione. “I giornali rimangono il secondo maggiore veicolo pubblicitario al mondo, dopo la televisione”, aggiunge. Tenendo conto anche delle riviste, la stampa nel suo insieme rappresenta il principale mezzo per la pubblicità, con una quota di mercato del 42 per cento, rispetto al 38 per cento della televisione, dice il rapporto. I proventi pubblicitari dei quotidiani sono saliti del 23 per cento in India e del 16 per cento in Cina l’anno scorso, mentre si è riscontrata una flessione dell’1,7 per cento negli Stati Uniti, del 3,2 per cento in Giappone e del 4 per cento nel Regno Unito. Il numero di nuovi quotidiani a pagamento è salito del 3,5 per cento l’anno scorso, per raggiungere la cifra record di 11.207. “Sette su 10 tra i 100 quotidiani a maggiore diffusione nel mondo sono oggi pubblicati in Asia”, indica Wan, con il 60 per cento di questi pubblicati in Cina, Giappone e India. Il maggiore mercato per la stampa quotidiana risulta la Cina, dove nel 2006 sono state vendute 98,7 milioni di copie al giorno.