Mondo: G7 finanziario, cambi al centro del summit

4 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

I ministri delle Finanze del Gruppo dei Sette si incontreranno il prossimo 13 aprile a Washington. Lo ha annunciato una portavoce del Tesoro Usa. La portavoce ha detto che gli incontri tra i G7 si svolgeranno nel pomeriggio di venerdì o in prima serata. Fanno parte del G7: Francia, Germania, Canada, Italia, Giappone, Usa e Gran Bretagna. I ministri finanziari del Gruppo dei Sette dovrebbero discutere del cambio della valuta giapponese in occasione della riunione. Lo annuncia il ministro delle Finanze canadese, Jim Flaherty. Sempre secondo il canadese, sull’agenda dei ministri dovrebbe figurare anche il tema degli effetti che il prezzo del greggio esercita sull’economia globale sullo sfondo delle tensioni geopolitiche in Medio Oriente, in particolare quella dei quindici militari inglesi prigionieri in Iran. “Posso dire che non sarebbe sorprendente se lo yen fosse oggetto di parte della discussione”, spiega il ministro canadese alla stampa. Flaherty prevede di sollevare l’argomento della debolezza dello yen in occasione dell’incontro bilaterale a Tokyo con il collega giapponese, Koji Omi. “Sono sicuro se ne discuterà nell’ambito più generale di una valutazione sui prezzi delle commodity che prevedo si terrà a Washington in occasione delle riunioni G7, Fondo monetario internazionale e Banca mondiale”, risponde poi alla domanda in merito all’eventualità di un dibattito sui costi del greggio. I ministri del G7 si riuniscono nella capitale Usa fino a domenica 15 aprile.