Molson Coors acquisisce StarBev, il produttore di birra dell’Europa centro-orientale

3 Aprile 2012, di Redazione Wall Street Italia

Molson Coors Brewing Company (NYSE: TAP; TSX) ha oggi annunciato la firma di un accordo definitivo con StarBev L.P., appartenente a fondi (“CVC Funds”) gestiti e consigliati da CVC Capital Partners Limited (“CVC”) e dal management di StarBev, relativo all’acquisizione di StarBev per 2,65 miliardi di euro (3,54 miliardi di dollari USA). StarBev ha sede ad Amsterdam, nei Paesi Bassi, e a Praga, nella Repubblica Ceca, e gestisce nove birrifici nell’Europa centro-orientale. Nel 2011 ha generato vendite per circa 0,7 miliardi di euro (1 miliardo di dollari) e utili prima degli interessi passivi, imposte, deprezzamenti e ammortamenti (EBITDA) pari a 241 milioni di euro (322 milioni di dollari).1 Il prezzo di acquisto rappresenta un multiplo di circa 11 volte gli utili EBITDA. “L’acquisizione di StarBev si inserisce perfettamente nella strategia adottata da Molson Coors che punta a incrementare il nostro portafoglio di marchi pregiati e ad ampliare la nostra presenza nei mercati in crescita di tutto il mondo”, è stato il commento di Peter Swinburn, presidente e direttore generale di Molson Coors. “Il settore della birra nell’Europa centro-orientale è estremamente interessante, perché presenta stabili tendenze storiche e un potenziale nuovamente positivo in una regione che sta tornando ai tassi di crescita pre-crisi economica”. “In qualità di leader di mercato nella regione, StarBev apporta a Molson Coors una nutrita piattaforma per la crescita e un’eccellente base da cui estendere nell’Europa centro-orientale i marchi principali dell’azienda, come Carling. Staropramen, il principale prodotto di StarBev su scala internazionale, arricchirà anche il nostro portafoglio in alcuni dei nostri mercati attuali e futuri”. StarBev, con cui collaborano circa 4.100 dipendenti, è attiva nella Repubblica Ceca, in Serbia, Croazia, Romania, Bulgaria, Ungheria e nel Montenegro; i suoi marchi sono commercializzati anche in Bosnia-Erzegovina e in Slovacchia. Produce ogni anno 13,3 milioni di ettolitri di birra e figura tra i primi 3 birrifici più importanti in ciascuna delle aree in cui opera. Il portafoglio di Starbev comprende oltre 20 marchi, tra cui best-seller locali come Borsodi, Kamenitza, Bergenbier, Ozusko, Jelen e Niksicko. L’azienda, inoltre, distribuisce in licenza nomi famosi della birra del calibro di Stella Artois, Beck’s, Hoegaarden, Lowenbrau e Leffe. Secondo Molson Coors, a seguito di questa acquisizione una parte significativamente più importante delle proprie entrate proverrà dai mercati in crescita ed emergenti. Si stima che l’area dell’Europa centro-orientale sul lungo termine trarrà vantaggi dal volume positivo e dalle tendenze di consumo pro-capite. “Le acquisizioni mirate che espandono la nostra presenza globale e creano valore per gli azionisti rappresentano un pilastro essenziale della nostra strategia di crescita dichiarata, che siamo determinati a mettere in pratica con disciplina. Riteniamo che questa operazione, finanziariamente interessante e che risponde a tutti i nostri requisiti in termini di rendimento del capitale, si inserisca in modo coerente nella nostra strategia”, ha proseguito Swinburn. Molson Coors prevede che la transazione contribuirà agli utili del primo esercizio completo e che entro il 2015 genererà circa 50 milioni di dollari di sinergie operative prima delle imposte, soprattutto tramite efficienza, approvvigionamento, sistemi e aree correlate. “StarBev è una solida attività di produzione birra con ottimi prodotti. I suoi dirigenti e dipendenti di talento potranno avvantaggiarsi dall’ingresso in una società globale e guidata dal marchio come la nostra, in grado di offrire loro ulteriore innovazione ed esperienza in campo commerciale. Abbiamo grandi progetti per la crescita di questa attività e del suo portafoglio prodotti. Le attività di StarBev ci hanno favorevolmente colpito e siamo entusiasti di iniziare a collaborare con questi team per sfruttare appieno le splendide opportunità offerte dai loro mercati”, ha concluso Swinburn. “Siamo felici di entrare a far parte di una delle maggiori società di produzione di birra al mondo. La collaborazione con CVC, che ci ha consentito di sviluppare e far crescere questa attività nel corso degli ultimi anni, è stata estremamente positiva e il loro supporto ha consentito alla nostra azienda di conquistare una posizione di leadership nell’innovazione di marchi di fama mondiale. Sono certo che Molson Coors porterà StarBev al livello successivo di sviluppo e crescita”, è stata la dichiarazione di Alain Beyens, CEO di StarBev. La transazione, soggetta all’approvazione di determinate autorità europee legalmente competenti, dovrebbe concludersi nel secondo trimestre del 2012. In seguito StarBev opererà come business unit distinta nell’ambito del gruppo Molson Coors e la sua sede resterà nella Repubblica Ceca. Per il completamento dell’acquisizione, Molson Coors si è impegnata nel relativo finanziamento. Secondo l’attuale tasso di cambio, il finanziamento permanente dovrebbe essere costituito da una quota di 3 miliardi di dollari in contanti e in titoli e da altri 500 milioni di euro (667 milioni di dollari) in titoli di debito convertibili ceduti al venditore, che consentono a quest’ultimo di partecipare alla crescita futura. Molson Coors prevede di mantenere un rating di tipo “investment grade” successivamente alla chiusura della transazione. Morgan Stanley & Co. LLC ha svolto la funzione di principale consulente finanziario per Molson Coors. Barclays e Deutsche Bank Securities hanno svolto la funzione di consulenti finanziari congiunti. Morgan Stanley Senior Funding, Inc. e Deutsche Bank Securities forniscono un finanziamento tramite titoli per la transazione. Kirkland & Ellis LLP è stato il consulente legale di Molson Coors. Informazioni sulla videoconferenza Molson Coors ha organizzato per il 3 aprile 2012 alle ore 8:30 EDT una videoconferenza, a cui interverranno analisti finanziari e investitori, incentrata su questa acquisizione. Sarà possibile seguire la videoconferenza in tempo reale effettuando l’accesso al sito www.molsoncoors.com. Circa 15 minuti prima dell’inizio della conferenza/trasmissione web sarà pubblicata sul sito dell’azienda una presentazione. Per accedere alla registrazione della trasmissione web e della videoconferenza effettuare l’accesso al sito www.molsoncoors.com fino alle 23:59 ET del 3 aprile 2013. Informazioni su Molson Coors Brewing Company Molson Coors Brewing Company è uno dei maggiori produttori di birra a livello mondiale. I suoi segmenti di attività comprendono quello di Canada, Stati Uniti, Regno Unito e Molson Coors International (MCI). L’azienda presenta un portafoglio diversificato di marchi proprietari e di partner, inclusi nomi di fama del calibro di Coors Light, Molson Canadian e Carling. Molson Coors figura nel prestigioso indice di sviluppo sostenibile 2011 Dow Jones Sustainability Index (DJSI), il benchmark mondiale più quotato tra le aziende globali. L’indice DJSI valuta il modo in cui le aziende gestiscono i rischi e sfruttano le opportunità in una vasta gamma di ambiti economici, ambientali e sociali. Per ulteriori informazioni su Molson Coors Brewing Company visitare il sito web dell’azienda all’indirizzo www.molsoncoors.com. Dichiarazioni a carattere previsionale Questo comunicato stampa presenta stime o previsioni che costituiscono “dichiarazioni a carattere previsionale” secondo quanto stabilito nelle normative federali degli Stati Uniti in materia. Solitamente i termini “ritenere”, “prevedere”, “avere l’intenzione di”, “stimare”, “valutare”, “intendere” ed espressioni simili indicano dichiarazioni a carattere previsionale solitamente non di carattere storico. L’azienda ritiene che i presupposti su cui si basano tali dichiarazioni a carattere previsionale siano ragionevoli, tuttavia non può fornire la garanzia che si tratti di previsioni corrette. I fattori importanti che potrebbero provocare una differenza materiale tali risultati concreti dall’esperienza storica dell’azienda, e dalle previsioni e aspettative attuali, sono contenuti nei documenti depositati presso la Securities and Exchange Commission (“SEC”). Questi fattori comprendono, tra l’altro, la nostra capacità di integrare con successo StarBev, di conservare i dipendenti chiave e di realizzare le sinergie pianificate in materia di costi; la nostra capacità di otteere le necessarie approvazioni di legge legate all’acquisizione; i costi dei piani pensionistici; la disponibilità o gli aumenti nei costi dei materiali da imballaggio; la nostra capacità di conservare contratti di produzione/distribuzione; l’impatto della concorrenza in termini di prezzi e di pressione sui prodotti; la nostra capacità di implementare iniziative strategiche, incluse l’applicazione e la realizzazione del risparmio sui costi; le modifiche ai requisiti legali e normativi, inclusa la legislazione sui sistemi di distribuzione; l’aumento del costo delle materie prime utilizzate per la nostra attività; la nostra capacità di conservare l’immagine e la reputazione del marchio e la qualità dei prodotti; la nostra capacità di mantenere buone relazioni con i dipendenti; i cambiamenti nella nostra catena di fornitura; altre modifiche negative; l’impatto dei cambiamenti climatici e la disponibilità e qualità dell’acqua; la capacità di MillerCoors di integrare attività e tecnologie; la mancanza di controllo totale sulle attività di MillerCoors; la capacità di MillerCoors di mantenere buone relazioni con i propri distributori; e infine altri rischi presentati nei documenti da noi depositati presso la SEC, incluso il report annuale sul modulo 10-K relativo all’anno conclusosi il 31 dicembre 2011, disponibile presso la SEC. Tutte le dichiarazioni a carattere previsionale contenute in questo comunicato stampa vengono espressamente presentate come dichiarazioni cautelative da valutare con riferimento alle ipotesi sottostanti. Non attribuire eccessiva affidabilità alle dichiarazioni a carattere previsionale, da considerare solo con riferimento alla data in cui vengono formulate. Non ci assumiamo alcun obbligo di aggiornare le dichiarazioni a carattere previsionale a seguito di nuove informazioni, eventi futuri o altro. 1 I risultati di StarBev vengono forniti in base agli International Financial Reporting Standards. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Molson Coors Brewing CompanyRelazioni con i mediaColin Wheeler303-927-2443colin.wheeler@molsoncoors.comoppureRelazioni con gli investitoriDave Dunnewald303-927-2334Davida.dunnewald@molsoncoors.com