MolMed, presentati nuovi dati su terapia cellulare TK

7 Dicembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – MolMed ha presentato al 52° convegno annuale della American Society of Hematology (ASH), Orlando, FL un aggiornamento riguardo ai dati di monitoraggio di lungo termine di uno studio completato di Fase II (TK007) della propria terapia cellulare TK per le leucemie ad alto rischio. I nuovi dati presentati permettono di chiarire ulteriormente il meccanismo di azione attraverso il quale le cellule TK promuovono l’immunoricostituzione in pazienti leucemici adulti, mostrando che la rigenerazione del sistema immunitario è mediata dall’Interleuchina-7, una proteina che svolge un ruolo chiave nello sviluppo della risposta immunitaria. I dati di monitoraggio a lungo termine della Fase II di TK avevano già mostrato che le cellule TK esercitano un ruolo diretto nel ripristinare la piena funzionalità del sistema immunitario e nel combattere le ricadute leucemiche, e conseguentemente nell’incremento della sopravvivenza e nella riduzione della mortalità da trapianto in pazienti adulti affetti da leucemie ad alto rischio. Claudio Bordignon, Presidente ed Amministratore Delegato di MolMed, commenta: “Questi dati forniscono una visione puntuale del meccanismo grazie al quale le cellule TK promuovono, attraverso la stimolazione della produzione di Interleuchina-7, il ripristino di un sistema immunitario efficace nel proteggere i pazienti dalle infezioni e dalla ricaduta leucemica. Questa scoperta non solo chiarisce ulteriormente il meccanismo d’azione delle cellule TK, ma fornisce anche il razionale per estendere l’impiego delle cellule TK a tutti i trapianti di cellule staminali emopoietiche in cui un’efficace ricostituzione immunitaria rappresenti un elemento critico, oltre che ad alcuni approcci di immunoterapia adottiva che utilizzino trasferimento genetico.” MolMed continuerà nel 2011 l’espansione internazionale dello studio di Fase III (TK008), incluso negli Stati Uniti, dove l’azienda ha depositato la richiesta per l’IND (Investigational New Drug) relativa al avvio della sperimentazione clinica di Fase III di TK presso la Food and Drug Administration (FDA, l’autorità federale statunitense per i farmaci). Attualmente, lo studio TK008, i cui dati iniziali confermano la sicurezza della terapia sperimentale, arruola attivamente pazienti in Italia. Al convegno annuale ASH, MolMed ha indicato che lo studio clinico sarà esteso a centri clinici in Francia, Germania, Grecia, Israele e negli Stati Uniti d’America.