Modello svedese: 6 ore di lavoro al giorno per essere più efficenti e in salute

11 Aprile 2014, di Redazione Wall Street Italia

STOCCOLMA (WSI) – La Svezia rischia ancora una volta di fare da apripista a nuovi modelli innovativi di economia sociale. Sei ore di lavoro al giorno permetterebbero di essere più efficenti e in salute, secondo alcuni politici.

La città svedese di Goteborg sta sperimentando per prima l’idea. Francia e Venezuela in realtà ci hanno già provato a grandi linee – in Francia le ore sono 35 – ma con risultati alterni.

La coalizione al governo ha proposto di fare una prova di un anno durante il quale alcuni funzionari pubblici saranno testati con il nuovo modello e con stipendi identici a quelli di chi seguirà gli orari tradizionali. Non è ben chiaro come verrà calcolata la pausa pranzo.

“Faremo un confronto dei due sistemi e vedremo i pro e i contro”, ha detto a The Local il consigliere comunale Mats Pilhem, membro del partito di Sinistra.

“La speranza è che i membri dello staff prenderanno meno giorni di malattia e che si sentano meglio fisicamente e mentalmente dopo aver lavorato meno ore al giorno” e avere più tempo libero a disposizione.

L’incremento dell’efficienza sul posto del lavoro permetterà anche di creare nuovi posti di lavoro a Goteborg, secondo Pilhem.

Il partito di opposizione dei Moderati, da parte sua, ha accusato la Svezia di lanciare una campagna populista per guadagnare consensi in vista della prossima tornata elettorale.