Minute BoE, membri ancora divisi sul da farsi

17 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Confermato il disaccordo all’interno del Board di politica monetaria della Bank of England (BoE), con tre diverse posizioni in discussione. Per il sesto mese consecutivo, Andrew Sentance, ha votato per un aumento di un quarto di punto del costo del denaro mentre Adam Posen, per la seconda volta, si è detto favorevole a incrementare il programma di acquisto di asset di 50 miliardi di sterline a 250 miliardi. Gli altri sette membri del comitato hanno deciso di lasciare invariato il tasso d’interesse allo 0,5% e il programma di acquisto, nella riunione tenutasi il 3-4 novembre scorso. Per la maggioranza dei membri, si legge nelle minute del BoE diffuse stamane, è “prematuro” attuare una politica monetaria restrittiva poichè le aspettative d’inflazione restano ancorate ed esiste ancora un margine di crescita inutilizzata.