Mille miglia, la corsa più bella del mondo

4 Luglio 2018, di Redazione Wall Street Italia

di Margherita Calabi

La passione per le auto d’epoca e per la famosa gara italiana accomuna i grandi gentlemen driver. Uno fra tutti: Karl-Friedrich Scheufele, co-presidente di Chopard

Il rombo dei motori, l’odore dell’asfalto cocente, la velocità, la scarica di adrenalina… Ogni maggio i più grandi collezionisti d’auto d’epoca si ritrovano a Brescia per la Mille Miglia, leggendaria gara automobilistica che Enzo Ferrari definì “la corsa più bella del mondo”. Una competizione che si tenne per 24 volte dal 1927 al 1957 e che dal 1977 si trasformò in una gara per auto leggendarie (quelle stesse fabbricate prima del 1957 che avevano partecipato alla corsa originale). Ancora oggi è una delle sfide automobilistiche più famose e affascinanti.

Dal 16 al 19 maggio, 440 equipaggi si sono affrontati su un percorso lungo mille miglia, circa 1600 km, seguendo il tracciato storico da Brescia a Roma e ritorno, toccando Ferrara, Cervia, San Marino, Siena, Parma e il circuito di Monza. Negli anni hanno partecipato alla gara Tazio Nuvolari, Achille Varzi, Nino Farina, Giuseppe Campari, piloti ricordati per i colpi di sterzo e le frenate impeccabili. Oggi i paesaggi sono cambiati ma la passione dei grandi collezionisti attratti dal fascino retrò e un po’ avventuroso della gara rimane. Schierato sulla griglia di partenza con una Porsche 550 Spyder RS è Karl-Friedrich Scheufele, co-presidente di Chopard e asso del volante. La sua passione per le auto classiche è nata a dieci anni quando salì per la prima volta su una delle automobili del padre Karl Scheufele. Da allora è sempre stato più affascinato dalle auto d’epoca che da quelle moderne.

Chopard e Mille miglia

Questa sua passione ha spinto la maison Chopard a diventare sponsor principale e cronometrista della Mille Miglia nel 1988.

Partecipare alla Mille Miglia è come viaggiare nel tempo. Quando si è alla guida di queste macchine ci si può immaginare esattamente come doveva essere la gara negli anni d’oro. E poi c’è l‘entusiasmo del pubblico italiano che è sempre eccezionale”

racconta Scheufele.

Quest’anno ha gareggiato con Jacky Ickx, amico da oltre trent’anni ed ex pilota e campione mondiale automobilistico (insieme hanno partecipato a circa 15 edizioni della corsa).

“Ricordo ancora la mia prima Mille Miglia nel 1989” continua Scheufele, “Jacky arrivò e mi disse: questa volta non guido io, prendi tu il volante. È stata un’esperienza indimenticabile”.

Ma non l’unica.

“Ho partecipato alla Mille Miglia anche con mia moglie Christine, subito prima che ci sposassimo, nel 1994: siamo partiti dalla nostra proprietà in Svizzera, siamo arrivati a Brescia, abbiamo corso la Mille Miglia, e siamo tornati indietro. Avevamo una magnifica Bentley del 1929”.

Ogni anno, in occasione della gara, la maison presenta una serie limitata di orologi sportivi.

“Gli amanti delle belle auto hanno spesso un debole per gli orologi preziosi, e viceversa. In questi due settori, la precisione estrema e l’eleganza sportiva sono fondamentali” dice Scheufele. “Volevo creare un orologio che potesse celebrare la gara, un souvenir per i partecipanti, ed è così che è nata la collezione Mille Miglia”.

Trent’anni insieme sulle strade della Mille miglia

Per festeggiare 30 anni di partnership la maison ha creato il Mille Miglia 2018 Race Edition: un orologio limitato e numerato con un quadrante bouchonné e contatori che si ispirano a quelli dei cruscotti storici. Sulla cassa di questo modello, disponibile in 1000 esemplari in acciaio e 100 esemplari in acciaio e oro rosa 18 carati, vi è la dicitura decalcata “Chopard & Mille Miglia, 30 anni di passione”. Un oggetto speciale per gli amanti della meccanica di qualità.

Rosso Corsa, Speed Silver, British Racing Green, Vintage Blue e Speed Yellow. I colori nazionali delle gare automobilistiche risalgono all’anno 1910 quando, per distinguere la nazionalità dei piloti, a ogni paese venne attribuito un colore: il rosso corsa italiano, l’inglese british racing green, il grigio delle frecce d’argento tedesche, il giallo della bandiera del Belgio e il blu delle Bugatti e delle Talbot della Francia. In occasione del 30° anniversario di Chopard e Mille Miglia, la maison presenta una nuova collezione, i Mille Miglia Racing Colours, riedizione di una collezione storica. Orologi da utilizzare anche come “strumenti di bordo” da abbinare alla tuta o alla carrozzeria dell’automobile. Cinque cronografi di 42 mm di diametro in cinque colori diversi assemblati dai maestri orologiai in una serie limitata di 300 esemplari per colore di quadrante.

 

 

L’articolo integrale è stato pubblicato sul numero di giugno del mensile Wall Street Italia