Miliardario norvegese restituisce grosso dei guadagni alla società

2 Maggio 2017, di Alberto Battaglia

Il miliardario norvegese Kjell Inge Roekke, azionista di riferimento della holding Aker ASA (attiva nei settori della pesca, costruzioni, dei prodotti meccanici), ha comunicato che cederà la “lion share” della fortuna accumulata negli anni, che si stima sui 2 miliardi di dollari, per favorire progetti benefici, in particolare per l’ambiente. Nel dettaglio Roekke lancerà un progetto di ricerca che farà solcare i mari da una nave il cui scopo principale sarà recuperare parte dell’immensa quantità di plastica flottante nei mari. La nave collaborerà con il WWF.

 
La nave finanziata dal miliardario avrà un equipaggio di 30 persone e potrà ospitare fino a 60 scienziati e ricercatori a bordo; da sola, ha comunicato Roekke, questa imbarcazione potrà recuperare fino a cinque tonnellate di plastica dal mare ogni giorno. Si stima che ogni anno vengano gettate in mare qualcosa come 9 milioni di di tonnellate di plastica.
“Voglio restituire alla società la maggior parte di ciò che ho guadagnato”, ha detto Roekke in un’intervista al quotidiano norvegese Aftenposten, “questa nave fa parte di questo progetto”, anche se il miliardario non ha fornito alcun dettaglio su quanto costerà il progetto e quanto denaro donerà in seguito.

 

Una portavoce del WWF Norvegia, Nina Jensen, ha detto che pur non approvando gli affari che il miliardario ha compiuto in passato nel settore petrolifero non ha “mai sentito di un impegno analogo”, comunicando entusiasmo per l’iniziativa: “Il sogno”, ha dichiarato, “è quello di trovare un modo di risolvere le grandi sfide del mare, come l’estremo inquinamento della plastica”.