MILANO: INDICI IN RIALZO SUI DATI AMERICANI

14 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il miglioramento delle altre piazze europee dopo i dati Usa sulle vendite al dettaglio in febbraio si riflette anche a Piazza Affari con un allungo che consente agli indici di riportarsi in terreno positivo malgrado la pesante zavorra della scuderia Fiat.

Le attese positive per Wall Street sono confortate da un’apertura brillante al Nasdaq. Segno più ma con minor impeto anche per il Dow.

Il Mib30 guadagna lo 0,16%, Mibtel più 0,24%.

Attività sempre modesta, Fiat a parte che resta pesante con un calo dell’8,27% e oltre 15,5 mln di pezzi scambiati.

Riprese in mano Olivetti (+0,61%) e Tecnost (+2,1%) dopo il no comment della società sulle voci di fusione.

In accelerazione alcuni bancari con Sanpaolo a +5,28% e Banca Roma a +4,95%.

Tra i difensivi bene Enel +2,57% ed Edison a +2,95% mentre resta al palo Eni, alla vigilia dei risultati 99.