Milano e l’Europa virano in positivo su alcune buone trimestrali

21 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Inversione di rotta per Piazza Affari e tutti gli altri principali listini del Vecchio Continente che, dopo un avvio depresso si portano stabili nel segno più. A far da traino i buoni risulatati societari di alcune “big” quali il re francese degli alcolici Pernod Ricard e il colosso alimentare Danone, entrambi in rialzo a Parigi di oltre tre punti percentuali. I due titoli galvanizzano l’intero settore Food & Beverages che segna un guadagno dell’1,31%. Indicazioni positive sono giunte anche dalla farmaceutica Novartis, mentre la connazioonale Credit Suisse delude oltremodo le attese annunciando un forte calo degli utili. Un po’ di delusione invece per il PMI composito della Zona Euro, che tocca i minimi di un anno peggiorando più del consensus, e per quello francese. Sempre a marce alte la Germania, con il PMI di ottobre in aumento oltre le stime. Londra mostra ora un guadagno dello 0,54%, Francoforte dello 0,33%, Parigi dello 0,48%. Bene Amsterdam +0,35%, Bruxelles +0,32% e Zurigo +0,28%, mentre Madrid resta più indietro fermandosi sulla parità. Piazza Affari si allinea con le cugine europee segnando un +0,27% su Fte All Share e un +0,26% sul Ftse Mib. Da rilevare tra le blue-chips made in Italy il balzo di Fiat subito dopo l’annuncio dei dati di bilancio che hanno visto un forte aumento di utili e ricavi e il miglioramento dell’outlook annuale.