Migliori università: tra le prime 200 solo una italiana

15 Settembre 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – La migliore università al mondo? Per il quarto anno di fila, numero uno incontrastato degli atenei è il Massachusetts Institute of Technology.

E’ quanto emerge dalla consueta classifica mondiale redatta da QS, che vede al secondo posto Harvard, mentre Cambridge e Stanford si piazzano, a pari merito, in terza posizione.

Solo 26 università italiane sono entrate nella classifica 2015. Per trovare la prima alla voce “ricerca”, bisogna scendere fino alla 187esima posizione, dove spicca il Politecnico di Milano.

L’antico ateneo milanese vede salire anche la sua posizione nella classifica mondiale generale: lo scorso anno era al 229esimo posto. Seguono l’Università di Bologna (204) e la Sapienza di Roma (213).

Tra le prime 400, ritroviamo anche l’Università degli Studi di Milano (306), l’Università degli Studi di Padova (309) e il Politecnico di Torino (314). La Statale di Pisa si piazza solo al 367° posto.

Se la classifica generale lascia l’amaro in bocca, buone notizie arrivano in compenso quando si passa a considerare la reputazione delle università tra le aziende. Nel caso specifico, sono quattro gli atenei che rientrano nella top 200 e 13 hanno fatto un salto in avanti rispetto alle precedenti rilevazioni.

Quattro italiane compaiono tra le prime 200 e 13 hanno fatto un salto in avanti rispetto alle precedenti rilevazioni. La Bocconi di Milano, neppure classificata nel ranking generale, compare addirittura al 32esimo posto, seguita di nuovo dal Politecnico di Milano (74), Università Cattolica del Sacro Cuore (143) e il Politecnico di Torino (199), mentre resta fuori di pochissimo l’Università di Bologna (207).

Ecco la top 10 completa della classifica generale:

Mit, Usa
Harvard, Usa
Cambridge, UK
Stanford, Usa
Caltech, Usa
Oxford, UK
University College London, UK
Imperial College, UK
Eth, Svizzera
Chicago Usa.

(MT-DaC)