Mercati

Micron Technology, Inc. rende noti i risultati relativi al secondo trimestre dell’esercizio fiscale

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Micron Technology, Inc., (NYSE:MU) ha annunciato oggi i risultati delle attività relative al secondo trimestre e al primo semestre dell’esercizio fiscale 2008 che si sono conclusi il 28 febbraio 2008. Nonostante il calo costante e significativo dei prezzi di vendita medi dei principali prodotti della società, nel secondo trimestre 2008 la società ha registrato un fatturato netto di 1,4 miliardi di dollari. Questi risultati vanno confrontati con un fatturato netto di 1,5 miliardi di dollari relativo al trimestre precedente. Durante il secondo trimestre 2008, la società ha generato inoltre flusso di cassa dalle attività per 282 milioni di dollari e ha chiuso il trimestre con contante e investimenti per 1,9 miliardi di dollari. Poiché l’attuale capitalizzazione di mercato della società è al di sotto del valore contabile, nel secondo trimestre dell’esercizio 2008 la società, in conformità con la regola n. 142 del FASB “Avviamento e altre attività immateriali”, è stata tenuta a registrare un costo non monetario di 463 milioni di dollari per stornare l’intero valore contabile dell’avviamento riconosciuto in precedenza nel segmento di memoria della società. Lo storno dell’avviamento non influisce sulle attività commerciali quotidiane, sul saldo di cassa o sulla posizione concorrenziale della società. In virtù del costo di avviamento, nel secondo trimestre la società ha registrato una perdita netta di 1,01 dollari per azione su base diluita. Su base non-GAAP, senza l’effetto del costo, la perdita netta della società per il secondo trimestre sarebbe stata pari a 0,41 dollari per azione su base diluita o a 314 milioni di dollari. Questi risultati vanno confrontati con un utile netto di 262 milioni di dollari, o 0,34 dollari per azione su base diluita, per il primo trimestre dell’esercizio 2008. Nel secondo trimestre dell’esercizio 2008, il fatturato netto della società è diminuito dell’11% rispetto al trimestre immediatamente precedente a causa soprattutto dei bassi prezzi di vendita in parte controbilanciati da un incremento della produzione dei prodotti di memoria. Rispetto al primo trimestre, nel secondo trimestre i prezzi di vendita medi sia dei prodotti DRAM che delle memorie Flash NAND sono diminuiti, rispettivamente, del 15% e del 30%. Rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente, nel secondo trimestre i prezzi di vendita medi sia dei prodotti DRAM che delle memorie Flash NAND sono diminuiti, rispettivamente, del 60% e del 70% circa. Nel secondo trimestre, i costi di produzione per megabit di prodotti DRAM e memorie flash NAND sono diminuiti rispettivamente del 15% e del 25% circa rispetto al primo trimestre dell’esercizio fiscale 2008. Queste riduzioni si devono al miglioramento costante dei nostri processi tecnologici leader nel settore e al significativo aumento della produzione di dispositivi da 300mm. Nel corso del secondo trimestre, la società ha fatto registrare spese in conto capitale per 693 milioni di dollari, facendo così ammontare le spese per il primo semestre a 1,6 miliardi di dollari. Per l’esercizio fiscale 2008, la società prevede spese in conto capitale tra i 2,5 e i 3 miliardi di dollari. Nel terzo trimestre dell’esercizio 2008, TECH Semiconductor, una joint venture consolidata, ha sottoscritto un’agevolazione creditizia di 600 milioni di dollari per rifinanziare il proprio debito esistente di 240 milioni di dollari e finanziare spese in conto capitale future. La società discuterà i propri risultati finanziari oggi alle 14.30 MDT nel corso di una teleconferenza. Teleconferenza, contributi audio e diapositive saranno online all’indirizzo www.micron.com. Una replica via web sarà disponibile sul sito web della società fino al 2 aprile 2009. Inoltre, sarà possibile richiedere una replica audio registrata della teleconferenza al numero +1-706-645-9291 (codice della conferenza: 39996231) a partire dalle ore 17.30 MDT di oggi fino alle 17.30 MDT del 9 aprile 2008. Micron Technology, Inc. è uno dei fornitori leader a livello mondiale di soluzioni avanzate nel campo dei semiconduttori. Mediante le sue operazioni a livello mondiale, Micron produce e distribuisce DRAM, memorie flash NAND, sensori per immagini CMOS, altri componenti a semiconduttore e moduli di memoria destinati a prodotti all’avanguardia nei segmenti di mercato informatica, prodotti di consumo, networking e telefonia mobile. Micron è quotata alla Borsa di New York (NYSE) con il simbolo MU. Per ulteriori informazioni su Micron Technology, Inc., visitare il sito web all’indirizzo www.micron.com. MICRON TECHNOLOGY, INC. RIEPILOGO BILANCIO CONSOLIDATO (importi in milioni, salvo i dati per azione)       2° trim.   1° trim.   2° trim.   Semestre chiuso al 28 feb. 29 nov. 1 mar. 28 feb.   1 mar. 2008   2007   2007   2008   2007     Fatturato netto $ 1,359 $ 1,535 $ 1,427 $ 2,894 $ 2,957 Costo beni venduti (1)   1,402     1,530     1,070     2,932     2,158   Margine lordo (43 ) 5 357 (38 ) 799   Vendita, spese generali e amministrative 120 112 153 232 333 Ricerca e sviluppo 180 163 243 343 426 Ammortamento di avviamento (2) 463 — — 463 — Ristrutturazione(3) 8 13 — 21 — Altre spese (utili) di gestione (4)   (42 )   (23 )   (5 )   (65 )   (36 ) Utile di gestione (perdita) (772 ) (260 ) (34 ) (1,032 ) 76   Utile da interessi (perdita), netto 3 9 31 12 71 Altri utili (perdite) non operativi (6 ) (1 ) 5 (7 ) 8 Imposte sul reddito (accantonamento) (5) 4 (7 ) (6 ) (3 ) (15 ) Interessi di minoranza in utile netto   (6 )   (3 )   (48 )   (9 )   (77 ) Utile netto (perdite) $ (777 ) $ (262 ) $ (52 ) $ (1,039 ) $ 63     Utile (perdita) per azione: Di base $ (1,01 ) $ (0,34 ) $ (0,07 ) $ (1,35 ) $ 0,08 Diluito (1,01 ) (0,34 ) (0,07 ) (1,35 ) 0,08   Numero di azioni utilizzate nel calcolo per azione: Di base 772,4 771,9 768,7 772,2 767,9 Diluito 772,4 771,9 768,7 772,2 776,3     Concordanza delle misure finanziarie GAAP e non-GAAP (6)   Utile netto (perdite) Su base GAAP $ (777 ) $ (262 ) $ (52 ) $ (1,039 ) $ 63 Ammortamento di avviamento   463     —     —     463     —   Su base non-GAAP $ (314 ) $ (262 ) $ (52 ) $ (576 ) $ 63     Utile (perdita) su base diluita per azione: Su base GAAP $ (1.01 ) $ (0.34 ) $ (0.07 ) $ (1.35 ) $ 0.08 Ammortamento di avviamento   0.60     —     —     0.60     —   Su base non-GAAP $ (0.41 ) $ (0.34 ) $ (0.07 ) $ (0.75 ) $ 0.08   RIEPILOGO BILANCIO CONSOLIDATO, continua   Al 28 feb.   29 nov.   30 ago.   2008   2007     2007   Contante e investimenti a breve termine $ 1,853 $ 2,031 $ 2,616 Crediti correnti 894 1,067 994 Giacenze (1) 1,449 1,443 1,532 Totale attivo circolante 4,304 4,652 5,234 Immobili, impianti e attrezzature, netto 8,634 8,576 8,279 Avviamento (2) 58 515 515 Totale attività 13,785 14,498 14,818   Debiti correnti e ratei passivi 1,299 1,317 1,385 Porzione attuale dell’indebitamento a lungo termine 244 281 423 Totale passività attuali 1,720 1,852 2,026 Indebitamento a lungo termine (7) 2,162 1,936 1,987 Interessi di minoranza in consociate 2,808 2,760 2,607 Patrimonio netto totale 6,738 7,501 7,752     Semestre chiuso al 28 feb. 1 mar.   2008     2007   Contante netto da attività di gestione $ 558 $ 716 Contante netto utilizzato per attività di investimento (925 ) (1,195 ) Contante netto derivante da (utilizzato per) attività finanziarie (117 ) 614   Deprezzamenti e ammortamenti 1,015 800 Spese per proprietà, impianti e attrezzature (1,306 ) (2,180 ) Contante derivante da interessi di minoranza 192 647 Pagamenti per contratto di acquisto attrezzature (274 ) (287 )   Acquisizioni di attrezzature non in contanti per contratti pagabili e leasing finanziario 297 667 (1) I risultati del secondo e del primo trimestre dell’esercizio fiscale 2008 includono spese per 15 milioni di dollari e 62 milioni di dollari, rispettivamente, per ridurre il valore contabile di prodotti di memoria sia in lavorazione che finiti al loro valore equo di mercato stimato. (2) Nel secondo trimestre dell’esercizio 2008, in conformità con la regola n. 142 del FASB “Avviamento e altre attività immateriali”, la società ha effettuato un test atto a stabilire se subentrassero ammortamenti di avviamento. Sulla base dei risultati del suddetto test, la società ha stornato tutti i 463 milioni di dollari dell’avviamento associati al suo segmento di memoria al 28 febbraio 2008. La determinazione finale dell’equo valore dell’avviamento è prevista per il terzo trimestre dell’esercizio 2008 e qualsiasi adeguamento per raggiungere l’importo finale verrà apportato in quello stesso periodo. (3) La voce “altre spese utili” per il secondo trimestre dell’esercizio 2008 include un utile di 47 milioni di dollari derivante dallo smaltimento di attrezzature per semiconduttori. La voce “altre spese utili” per il primo trimestre dell’esercizio 2008 include 38 milioni di dollari ricevuti dal governo degli U.S.A. in relazione a dazi antidumping, una perdita di 27 milioni di dollari derivante dalla variazione dei tassi di cambio e un utile pari a 10 milioni di dollari derivante dallo smaltimento di attrezzature per semiconduttori. La voce “altre spese utili” per il primo semestre dell’esercizio 2007 include un utile di 30 milioni di dollari derivante dalla vendita di certa proprietà intellettuale a Toshiba Corporation e un utile di 10 milioni di dollari derivante dallo smaltimento di attrezzature per semiconduttori. (4) Nel quarto trimestre dell’esercizio 2007, la società ha annunciato l’attuazione di numerose iniziative volte a incrementare l’efficienza dei costi e la crescita di profitto in tutte le sue attività. Durante il secondo e il primo trimestre dell’esercizio 2008 e il quarto trimestre dell’esercizio 2007, la società ha fatto registrare spese di ristrutturazione pari rispettivamente a 8 milioni, 13 milioni e 19 milioni di dollari costituite principalmente da costi di licenziamento e costi correlati a seguito di una riduzione della forza lavoro della società. La spesa registrata nel primo trimestre includeva inoltre una riduzione del valore contabile di certe strutture al loro valore equo di mercato stimato. Alla chiusura del secondo trimestre dell’esercizio 2008, le passività per quote insolute della spesa di ristrutturazione ammontavano a circa 6 milioni di dollari. (5) Le imposte sul reddito per il 2008 e il 2007 riflettono principalmente le imposte sulle operazioni della società al di fuori degli USA e l’imposta minima alternativa negli USA. La società dispone di un fondo di svalutazione per le sue imposte differite nette relative alla sua attività negli USA. Le imposte attribuibili ad attività negli USA rispettivamente nel 2008 e nel 2007 sono state considerevolmente controbilanciate da variazioni del fondo di svalutazione. Dall’inizio del primo trimestre 2008, la società ha adottato le disposizioni del FIN 48. In relazione all’adozione del FIN 48, la società ha aumentato la sua passività e diminuito gli utili non distribuiti di 1 milione di dollari per benefici fiscali netti non riconosciuti al 31 agosto 2007. A causa di certe leggi straniere sulla prescrizione e sulla decadenza scadute il 31 dicembre 2007, nel secondo trimestre dell’esercizio 2008 la società ha riconosciuto circa 15 milioni di dollari di benefici fiscali in precedenza non riconosciuti. Nel corso dell’esercizio 2008, la società non prevede di riconoscere ulteriori benefici fiscali in precedenza non riconosciuti. (6) Per integrare i propri rendiconti di esercizio consolidati presentati su base GAAP, la società si avvale di misure non-GAAP di utile netto e utile per azione adeguate per escludere spese di ammortamento di avviamento. Il gruppo dirigente non tiene in considerazione le suddette spese nella valutazione delle principali attività di gestione della società. Il gruppo dirigente è altresì convinto che dette misure non-GAAP possano consentire agli investitori una migliore valutazione dei risultati di gestione della società in momenti diversi. Tali misure vanno considerate oltre ai risultati preparati in conformità ai GAAP, ma non vanno intese come sostituzione o superiori ai risultati GAAP. Le misure finanziarie non-GAAP presentate dalla società potrebbero differire dalle misure finanziare non-GAAP sottoposte da altre società. (7) Nel secondo trimestre dell’esercizio 2008, la società controllata TECH ha contratto un prestito di 240 milioni di dollari per agevolazione creditizia a un tasso interbancario attivo SIBOR (Singapore Interbank Offered Rate) plus 2,5%, salvo clausole consuetudinarie. Il 31 marzo 2008, TECH ha sottoscritto una nuova agevolazione creditizia che le consente di contrarre un prestito pari fino a 600 milioni di dollari a un tasso interbancario attivo SIBOR plus 2,5%, salvo clausole consuetudinarie. Il pagamento avverrà in rate più o meno costanti nel corso di 13 trimestri a partire da maggio 2009. Da maggio 2009, l’importo disponibile in virtù dell’agevolazione creditizia si riduce con cadenza trimestrale fino a maggio 2012. La società ha garantito circa il 73% dell’agevolazione in essere che raggiungerà il 100% al verificarsi di determinate condizioni. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido. Micron Technology, Inc. Relazioni con gli investitori Kipp A. Bedard, +1 208-368-4400 kbedard@micron.com oppure Relazioni con i media Daniel Francisco, +1 208-368-5584 dfrancisco@micron.com