MI INTERESSA, QUINDI SBADIGLIO

4 Luglio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – New York, 4 lug – La prossima volta che state parlando e uno dei vostri interlocutori sbadiglia, non offendetevi: non si sta infatti annoiando, ma sta anzi cercando di mantenere alto il suo livello di attenzione. E’ questa la conclusione alla quale è giunta un’equipe di ricercatori americani, che dopo aver osservato il comportamento di 44 studenti e dei loro sbadigli hanno stabilito che un gesto considerato comunemente “poco educato” in realtà serve per mandare aria fresca al cervello, raffreddarndolo e aiutandolo così a funzionare meglio. Sbadigliare dunque è uno stratagemma del corpo che servirebbe a rinviare il sonno piuttosto che a favorirlo, hanno suggerito gli studiosi di Psicologia dell’evoluzione della University of Albany, a New York. E il fatto che osservando una persona sbadigliare stimoli a sua volta lo sbadiglio potrebbe essere una sorta di strategia di difesa di gruppo, affinché tutti i membri di una comunità siano allerta di fronte a un pericolo imminente. Fino ad oggi si riteneva che lo sbadiglio servisse per aumentare l’ossigenazione del sangue, ma gli scienziati hanno affermato che modificando le quantità di ossigeno e anidride carbonica nel sangue non si producevano affatto le stesse reazioni dello sbadiglio. Le prove raccolte dall’equipe suggeriscono invece che inspirare una grande quantità di aria fresca aiuti a raffreddare il cervello e a farlo funzionare più agilmente.