Messico: video mostra arroganza di un imprenditore, picchiato custode

11 Gennaio 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – In Messico e’ gia’ diventato l’esempio dell’indignazione contro i ricchi arroganti senza scrupoli e senza pieta’. Stiamo parlando di un video d’impatto, in cui si vede un imprenditore maltrattare fisicamente e psicologicamente uno dei custodi di un parcheggio di un palazzo di lusso.

Il tema dell’arroganza dei ricchi sui poveri e’ diventata una questione calda e di estrema attualita’ nello stato dell’America Centrale, alle prese con casi di corruzione e forti ingiustizie sociali.

La vicenda e’ avvenuta al palazzo Torre Altus, ubicato nel Paseo de las Lomas di Citta’ del Messico. La vittima, Hugo Enrique Vega, ha raccontato che il suo aggressore voleva cambiare il cerchione di un pneumatico della sua auto. Quando il dipendente si e’ rifiutato, precisando di non avere avuto ancora l’autorizzazione dell’amministratore e di non poter lasciare la sua posizione, ecco che e’ scattata la furia di Miguel Sacal.

L’iracondo soggetto se l’e’ presa con il portiere, l’incaricato responsabile dell’edificio in quel momento, e con un telefono lo ha colpito ripetutamente umiliandolo e gridando: “Questi caproni non vogliono fare quelle che dico loro”.

Cinque anni prima Sacal aveva aggredito un poliziotto che lo aveva multato per una violazione del codice della strada. Viene soprannominato ironicamente “Il Gentiluomo”.