MERRILL TAGLIA LE STIME SUGLI INDICI EUROPEI

19 Agosto 2002, di Redazione Wall Street Italia

In un incontro con i suoi clienti, la banca d’affari Merrill Lynch ha annunciato la riduzione delle stime sugli indici europei di circa il 10%-20%.

La media degli utili per azione, secondo questa previsione, risulterebbe molto vicina ai livelli medi del 1999, risultato comunque superiore del 4%-5% rispetto ai livelli attuali.

In questo contesto, sarebbe l’Inghilterra ad avere la situazione piu’ favorevole. Per la banca d’affari americana, infatti, in Gran Bretagna “tutti gli indicatori tecnici sono ritornati positivi. I direttori delle banche sono rialzisti, i livelli di cash sono sensibilmente in crescita e il rapporto del Call-Put ratio e’ in netto miglioramento.”