MERRILL LYNCH: IN BORSA TRADING TATTICO SUL BREVE

16 Aprile 2003, di Redazione Wall Street Italia

L’attivita’ d’investimento sul comparto equity Usa e’ ancora improntata ad un atteggiamento di prudenza. I money manager americani considerano le azioni generalmente sottovalutate e i bond sopravvalutati. Tuttavia a Wall Street manca la fiducia per prendere posizioni che vadano al di la’ del semplice sfruttamento del momento favorevole di una specifica classe di strumenti finanziari. Gli investitori insomma operano con una tattica opportunistica di breve periodo.

E’ questo il sentiment generale dei fund manager raccolto dal team di David Bowers, chief global strategist di Merrill Lynch.

L’indagine e’ stata condotta tra il 3 e il 10 aprile su un campione di 314 investitori istituzionali che gestiscono un totale di $751 miliardi. Il periodo e’ quello in cui le truppe americane stavano per entrare in Baghdad. La fine del conflitto e’ quindi parte integrante della visione di questi professionisti.

Wall Street Italia ha partecipato al consueto meeting mensile della banca d’affari. Ve ne presentiamo qui i punti salienti, su equity, obbligazioni, tassi, inflazione, valute, asset allocation.

Questo articolo e’ riservato agli abbonati a INSIDER. Per avere tutti i dettagli clicca su ANALYZE THIS, in INSIDER.