MERRILL LYNCH: CRIBIORE, UN BOCCONIANO ALLA PRESIDENZA

30 Ottobre 2007, di Redazione Wall Street Italia

Alberto Cribiore, nominato oggi alla presidenza non operativa di Merrill Lynch e incaricato di presiedere la commissione che dovrà trovare il successore di Stanley O’Neal, è italiano (nato a Milano) ed ha 61 anni. Laureato alla Bocconi, ha avuto le sue prime esperienze professionali a New York lavorando per conto dell’ IFINT, la finanziaria del gruppo Agnelli poi divenuta Exor. Dopo l’ esperienza alla IFINT, Cribiore approdò al gigante dei media Time Warner (con un incarico di vicepresidente anziano di Warner Communications, prima della fusione con AOL da cui è nato il gruppo attuale). Nel gruppo dei media Cribiore ha avuto la responsabilità delle strategie di business. Ha lavorato anche alla Clayton Dubilier, una società che opera nell’ investimento azionario, dove diventò uno dei soci più anziani. Cribiore è inoltre gestore di una finanziaria da lui creata, la Brera, con una dotazione di circa 500 milioni di dollari. Brera Capital Partners è una società che opera nel private equity dal 1997. Cribiore faceva già parte del board della banca statunitense, che lo ha appunto adesso scelto come presidente non operativo.

parla di questo articolo nel Forum di WSI