MERRILL BOCCIA BORSE UE E PREMIA WALL STREET

5 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Merrill Lynch boccia le borse europee e punta sui mercati USA. Lo dice l’ultimo rapporto del Global Strategy Investment, l’unita’ della banca d’affari americana specializzata negli investimenti sul mercato globale.

Nonostante le prospettive di medio termine della borse europee rimangano positive, Merrill Lynch ha deciso di abbassare il rating complessivo dei mercati finanziari del vecchio continente a “neutral”, alzando invece quello delle borse USA a “overweight”.

Secondo David Bowers, chief investment strategist di Merrill Lynch, le prospettive di utile delle societa’ europee cominciano ad essere a rischio, indebolite anche dalla politica di acquisizioni perseguita negli ultimi tempi.

A lasciare intravedere a Bowers uno scenario ribassista sulle borse europee e’ inoltre l’atteggiamento della Banca Centrale Europea in materia di politica monetaria. “La BCE – dice Bowers – e’ l’unica grande banca centrale a non aver adottato una politica monetaria espansiva quest’anno”.

Meglio secondo Merrill Lynch dovrebbero fare le borse USA.

Diversi gli elementi alla base del giudizio della banca d’affari:

“La curva dei rendimenti ha adesso un andamento maggiormente positivo – commenta Bowers – molte notizie negative sul fronte aziendale sono ormai venute allo scoperto, la massa monetaria rimane discreta, il livello di liquidita’ e’ ancora elevato e la Fed ha un atteggiamento di politica monetaria espansivo”.

Bowers pero’ avverte gli investitori. Il giudizio “overweight” sulle borse USA e’ condizionato al fatto che l’inflazione rimanga bassa e che la produttivita’ non rallenti ulteriormente.