MERRILL ANCORA PRUDENTE SUI CHIP

15 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

La banca d’affari Merrill Lynch continua a raccomandare prudenza sui titoli del settore dei semiconduttori, che giudica non ancora interessanti.

In una nota ai clienti, l’analista Joe Osha avverte gli investitori di non comprare i titoli sulla base delle basse valutazioni. “Non riteniamo – afferma – che le valutazioni stiano ancora compensando gli investitori per la mancanza di visibilita'”.

Per quanto riguarda in particolare Intel (INTC – Nasdaq), secondo l’esperto il titolo e’ a un prezzo ragionevole, ma rimangono i dubbi sulla capacita’ dell’azienda di sostenere la crescita.

Osha prevede per il comparto dei chip una crescita del 6% nel terzo trimestre e del 9% nel quarto.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA