Merkel in allarme, da Berlino messaggi da panico sull’euro

19 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

“L’euro e’ in pericolo e se fallisce sara’ un fallimento anche per l’Europa”.

Il cancelliere tedesco Angela Merkel non nasconde i pericoli sulle conseguenza della crisi finanziaria che ha investito l’area euro e davanti al Bundestag il cancelliere, nell’intervento in vista del voto previsto venerdi’ sul provvedimento per il piano europeo da 750 miliardi di euro, sottolinea la necessita’ di ”una nuova cultura europea della stabilita”’.

Proprio il “panico” tedesco per l’intera situazione di crisi del Vecchio Continente sta facendo parlare di sé nelle ultime ore.

Se le borse europee puntano con decisione verso il basso è, infatti, anche per la decisione delle autorita’ tedesche di
vietare le vendite allo scoperto
. Una decisione che, stando alle prime reazioni dei mercati, sembra creare solo un ulteriore sconcerto.

In una intervista rilasciata a Bloomberg, Michael O’Rourke, capo strategist dei mercati di BTIG LLC -società con sede in Pennsylvania rivolta alla comunità degli investitori istituzionali – parla dell’annuncio tedesco come di una decisione “quasi dettata dal panico, che ha l’effetto di danneggiare ulteriormenre la fiducia sui mercati”.