MEREDITH «MAI STATA TANTO NEGATIVA IN UN ANNO»

24 Novembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

In un’intervista alla rete TV Cnbc Meredith Whitney, l’analista che ha previsto sia il crollo di Wall Street nel 2008 sia il forte recupero del mercato da marzo in poi, fondato sui titoli bancari, ha detto di recente che “non e’ stata cosi’ ribassista in un anno”. La Whitney ha inoltre previsto un secondo sprofondamento in recessione dell’economia americana dopo la ripresa (cosidetto “double dip”) anche se la seconda gamba della W sara’ meno severa della prima.

Nel video qui sopra (in inglese) c’e’ tutto quel che la Whitney ha sostenuto in diretta, parola per parola. Per chi non sa la lingua, ecco una brevissima sintesi:

1) Il settore bancario “oggi non e’ adeguatamente capitalizzato”.
2) Ci sara’ un’altra gamba al ribasso nei prezzi delle case, quando i prezzi e i tassi dei mutui cominceranno a muoversi in giu’. Il rischio e’ ancora maggiore nel mercato immobiliare residenziale piu’ che in quello commerciale.
3) Questa borsa “non ha senso” e “non c’e’ alcuna ragione fondamentale che giustifichi il recente rally azionario”.
4) Nel settore bancario la maggiore differenza tra il mercato oggi e l’anno scorso e’ che adesso non c’e’ piu’ il “mark-to-market”. “Le banche torneranno al book value tangibile”. I titoli bancari vanno venduti.
5) La Withney preferisce “star seduta” sul cash fino a quando “ci sara’ un’altra gamba al ribasso delle valutazioni” e stima che “in questo momento e’ tutto caro”.

Non correre il rischio di perdere il rialzo di Wall Street. Guadagna con INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa meno di un caffe’, solo 0.77 euro al giorno, provalo ora!