Merck Serono presenta dati positivi per follow-up studio su Cilengitide

24 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Merck Serono, nel corso del congresso annuale dell’American Society of Clinical Oncology (ASCO), conclusosi lo scorso 5 giugno, ha annunciato i risultati di follow-up a lungo termine di uno studio di Fase II randomizzato relativo a 2 dosaggi di Cilengitide come trattamento del glioblastoma recidivante. I risultati hanno mostrato che il trattamento di 15 pazienti con gli inibitori dell’integrina, in fase sperimentale per più di sei mesi e fino a quattro anni e mezzo, non ha dato effetti collaterali gravi correlabili al trattamento. Inoltre, il 37% dei pazienti che ha assunto la dose maggiore di Cilengitide (2000 mg) è sopravvissuto per oltre un anno e il 22% oltre due anni. Attualmente la prognosi dei pazienti con glioblastoma recidivante è severa: la sopravvivenza complessiva mediana è tra i quattro ed i sette mesi ed il tasso di sopravvivenza a un anno è circa del 20%.