MERCATI USA: JP MORGAN GUARDA ALLE SMALL CAP

31 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

J.P. Morgan ha iniziato a pubblicare rapporti strategici sulle societa’ a piccola capitalizzazione, quelle cioe’ con valore di mercato inferiore ai $3 miliardi, dopo che l’indice Russell 2000 sta per superare lo S&P 500 per il terzo anno consecutivo.

James Furey, il nuovo stratega per le small cap prevede che quest’anno i titoli di societa’ quali Columbia Sportswear (COLM – Nasdaq) o Corinthian Colleges (COCO – Nasdaq) registreranno risultati superiori a quelli delle societa’ ad alta capitalizzazione.

Il Russell 2000 ha infatti perso l’1,7% negli ultimi 12 mesi, aumentando del 2,8% dall’inizio di quest’anno; l’indice S&P 500 e’ invece calato del 12% negli ultimi 12 mesi e del 2,7% dall’inizio del 2001.

“L’ossessione per i grossi nomi della tecnologia ha distratto gli investitori dal mercato piu’ ampio, ma ora si assiste ad un cambiamento d’interesse”, ha commentato Eric Barden, co-gestore di $50 milioni in titoli small cap per First Austin Capital Management.

L’attenzione degli investitori per i titoli di societa’ con valore di mercato compreso tra $200 milioni e $3 miliardi ha infatti coinciso con il raggiungimento dei massimi da parte del Nasdaq nel marzo dell’anno scorso.

“E’ un ritorno alla normalita’ dove gli investitori devono fare ricerche sulle societa’”, ha aggiunto Barden.

J.P. Morgan e’ l’ultima societa’ di Wall Street a pubblicare ricerche strategiche su small cap dopo Merrill Lynch, Prudential Securities e Goldman Sachs.