MERCATI USA: AG EDWARDS VEDE LA RIPRESA

4 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

Gli investitori continuano a chiedersi se il mercato si riprendera’.

Stuart Freeman, stratego per A.G. Edwards, e’ certo che i titoli azionari stanno per emergere dalla correzione.

Freeman prevede quindi che lo Standard and Poor 500, al momento al di sotto dei 1200 punti, raggiunga quota 1650 entro 12 mesi.

Per la prima meta’ di quest’anno, la crescita degli utili dovrebbe risultare negativa, con l’intero 2001 a crescita 0-2%, ma il mercato azionario, secondo il market strategist, ha gia’ messo in conto questo scenario.

“I titoli azionari sono a rischio quando la fiducia degli investitori e le loro aspettative sugli utili sono ad alti livelli e l’economia e’ forte” ha commentato Freeman a Forbes.com.

“Quando pero’ la Fed ha gia’ aumentato i tassi per un intero anno, l’inflazione non e’ un problema e la riduzione delle previsioni sugli utili e’ diventata la norma, il mercato azionario comincia a risalire insieme con il calo dei tassi e l’aumento della disponibilita’ di denaro”.

I segnali per una ripresa sono gia’ impliciti nelle vendite al dettaglio – migliorate nel primo trimestre rispetto a dicembre – nella rivendita di abitazioni (probabilmente il terzo miglior anno in assoluto) nella stabilita’ del mercato immobiliare e nella fiducia dei consumatori, cresciuta a marzo.

“Di solito quando il rallentamento economico e’ in atto e la Federal Reserve interviene con il taglio dei tassi, gli investitori terminano la fase di panico, il mercato inizia il processo per raggiungere il fondo e si prepara per le migliori condizioni economiche. Il mercato anticipa l’economia di 6-9 mesi”, ha aggiunto Freeman.

Il consiglio, da parte dello stratego di A.G. Edwards, e’ di limitare l’esposizione agli high-tech del 20% con preferenza per i comparti dei semiconduttori, degli strumenti elettronici, delle apparecchiature per la comunicazione e dei software.

Il rimanente 80% del portafoglio dovrebbe pero’ includere titoli di societa’ ad alta capitalizzazione dei settori sanita’, finanza e vendite al dettaglio.

Tra i titoli preferiti da Freeman: Pfizer (PFE – Nyse), General Electric (GE – Nyse), American International Group (AIG – Nyse), Wal-Mart (WMT – Nyse) e Freddie Mac (FRE – Nyse).