Mercati preoccupati per Cina e Grecia, petrolio sale

24 Maggio 2017, di Daniele Chicca

Mentre Donald Trump prosegue il suo viaggio diplomatico all’estero con la sua tappa a Roma dal pontefice Francesco, uno dei suoi più aspri critici, i mercati finanziari sono stati accolti da una notizia allarmante. Moody’s ha tagliato il rating sul credito della Cina per la prima volta in 28 anni. Secondo l’agenzia americana la robustezza finanziaria della seconda economia al mondo sta venendo meno. L’attenzione è anche concentrata sul fronte banche centrali. Oggi è il giorno dei verbali della Fed dopo che la Bce ha pubblicato il suo rapporto Financial Stability Review che evidenzia diversi fattori di rischio. All’ora di pranzo Draghi ha preso la parola a Madrid. In Usa Wall Street tenta di allungare la striscia positiva a cinque sedute, la più lunga in tre mesi.

In Europa nel frattempo il dossier greco continua a scottare. La Grecia è tornata a casa dall’Eurogruppo a mani vuote, ma secondo le ultime indiscrezioni stampa la Germania e l’FMI sarebbero vicine a un accordo per continuare ad aiutare il paese. Il Fondo Monetario Internazionale si impegnerà a partecipare al piano solo se viene dimostrata la sostenibilità del debito pubblico greco. Senza i finanziamenti esterni della troika dei creditori, a luglio Atene non avrà i soldi per ripagare i debiti in scadenza. Tra gli altri mercati il petrolio continua a correre. A prima vista i tagli alla produzione di barili di petrolio decisi dall’Opec non stanno dando i risultati sperati. Ma l’accordo dei maggiori paesi esportatori della materia prima per una riduzione dell’offerta, che verrà con tutta probabilità esteso di nove mesi domani a Vienna, ha avuto l’effetto di generare ricavi più elevati in petrodollari nelle finanze delle maggiori nazioni produttrici.

Lasciate qui sotto commenti, news e rumor dalle sale operative, consigli, strategie di investimento, le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti di borsa sul LIVE BLOG (SOTTO), con flash di notizie e grafici.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 24 Maggio 201710:30

Il declassamento del rating della Cina ha affossato le quotazioni delle materie prime industriali nel paese, come i minerali ferrosi (-6%) e l’acciaio. I trader si aspettano un calo della domanda.

Daniele Chicca 24 Maggio 201712:02

Piazza Affari cede lo 0,3% circa al momento. FCA perde il 3% circa dopo che il governo Usa ha depositato una causa civile in cui accusa la casa italo americana di aver usato un software per bypassare i controlli sulle emissioni nei veicoli diesel.

Nel complesso a livello settoriale le banche sono negative, ma senza grandi perdite. Fuori dal paniere principale, Gequity corre dopo l’annuncio di un’opa.

Daniele Chicca 24 Maggio 201714:09

Dopo il rialzo delle ultime ore dell’euro sulla scia delle dichiarazioni di Angela Merkel secondo cui la moneta unica è troppo debole, il dollaro Usa oggi è in lieve ripresa sulle speranze di una stretta monetaria in Usa aspettando i verbali della Fed. Le minute potrebbero offrire chiarire alcuni dubbi dei mercati.

Daniele Chicca 24 Maggio 201714:11

Nonostante i dubbi espressi da Moody’s sulle risorse per finanziare i tagli alle tasse previsti dall’amministrazione Trump, il mercato finora ha reagito bene al budget 2018. Ieri hanno esteso i guadagni chiudendo in positivo per la quarta seduta di fila. fourth consecutive session. Oggi l’andamento dei future indica che la striscia si allungherà, ma che l’apertura sarà in progresso solo modesto.

Daniele Chicca 24 Maggio 201714:11

Nonostante i dubbi espressi da Moody’s sulle risorse per finanziare i tagli alle tasse previsti dall’amministrazione Trump, il mercato finora ha reagito bene al budget 2018. Ieri Wall Street ha esteso i guadagni chiudendo in positivo per la quarta seduta di fila. fourth consecutive session. Oggi l’andamento dei future indica che la striscia si allungherà, ma che l’apertura sarà in progresso solo modesto.

Daniele Chicca 24 Maggio 201714:13

In Europa la performance invece è altalenante. Aspettando l’intervento di Draghi a Madrid la Borsa di Londra guadagna lo 0,3% nel primo pomeriggio mentre Francoforte cede lo 0,2%. L’indice paneuropeo EuroStoxx 600 è sui livelli della parità.

Daniele Chicca 24 Maggio 201715:47

La striscia positiva più lunga degli ultimi tre mesi: è il record che il mercato azionario americano cercherà di realizzare alla fine della giornata. L’apertura in rialzo fa ben sperare ma i progressi sono modesti e dipenderanno da una serie di fattori, tra cui i dati macro e le indicazioni che emergeranno dai verbali della Federal Reserve.

I tre principali indici guadagnano terreno per la quinta seduta consecutive, ma gli investitori non vogliono prendere troppi rischi prima di conoscere il contenuto delle minute della banca centrale americana che potrebbero fare chiarezza sul possibile incremento dei tassi a giugno. L’indice S&P 500 avanza dello 0,1% a 2.400 punti, il Nasdaq fa +0,2% a quota 6.150 mentre il Dow Jones è sostanzialmente piatto in area 20.937. Tiffany cede quota dopo i conti mentre Intuit si mette in evidenza (+5,83%) dopo aver alzato le stime su fatturato e profitti per l’esercizio in corso.

Daniele Chicca 24 Maggio 201717:35

L’azionario in Europa ha chiuso poco variato con l’indice EuroStoxx 600 che non si è mosso molto dai livelli di riferimento.

Daniele Chicca 24 Maggio 201717:36

Guardando alle prove dei singoli indici però, si nota come la volatilità sia più elevata di quanto potrebbe suggerire l’andamento dell’indice paneuropeo. Piazza Affari ha perso lo 0,43% mentre altre Borse, come quella di Londra, sono riuscite a chiudere in rialzo.

Daniele Chicca 24 Maggio 201717:37

Tra gli altri mercati, mentre Wall Street continua ad avanzare a stento, i future sull’oro scambiano in rialzo dello 0,09% a quota $1.252,33 l’oncia. Il contratto Wti sul petrolio è invariato a $51,43. L’estensione di nove mesi dei tagli alla produzione da parte dell’Opec nella riunione domani a Vienna viene ormai data per certa.