Società

MERCATI FINANZIARI: REPORT DAILY: 28-07-06

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Il contenuto di questo articolo esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) –
• Acquisti sul tratto a breve della curva Usa con la pendenza sul tratto 2-10 pressoché nulla.

• Forte deprezzamento del Dollaro contro Euro e Yen.
• Recuperano le quotazioni dell’oro e del petrolio.

In area Euro oggi sono attesi i dati relativi ad M3 ed i dati sull’inflazione italiana. Entrambe le letture rappresentano due elementi importanti per la tempistica del prossimo rialzo dei tassi da parte della Bce, con il rialzo che potrebbe essere anticipato al 3 agosto rispetto all’incontro del 31. La probabilità che M3 sia superiore alle attese di mercato è elevata ed in questo caso la Bce potrebbe decidere per un incremento da 25 pb già nella riunione del 3 agosto p.v. Negli Usa oggi è in programma la prima lettura del Pil del secondo trimestre, dato particolarmente atteso dal mercato, con gli operatori che si aspettano un calo della crescita al 3%, dal 5,6% precedente.

Con INSIDER puoi guadagnare in un mese piu’ del tuo stipendio di un anno. Clicca sul
link INSIDER

Tassi di Interesse: in area Euro i rendimenti sul mercato obbligazionario sono scesi sulla scia del Beige Book di mercoledì, malgrado i dati macro diffusi ieri, sia negli Usa che in area Euro, siano risultati migliori delle attese. Il movimento ha riguardato soprattutto la parte a lunga della curva con il differenziale sul tratto 2-10 anni che si è posizionato in prossimità dei 42 pb. Oggi i rendimenti sul mercato obbligazionario dell’area Euro potrebbero subire pressioni al rialzo nella prima parte della giornata a seguito di dati relativi ad M3 peggiori delle attese, ma il movimento dovrebbe rimanere contenuto in attesa dei dati sul Pil Usa del pomeriggio, quando anche i bond europei potrebbero seguire il movimento del mercato statunitense.

Negli Usa ieri i rendimenti hanno vissuto momenti di volatilità in seguito al rilascio dei dati macro, per poi chiudere con una curva che ha ridotto ulteriormente la propria pendenza negativa. Gli operatori hanno acquistato titoli a 2 anni e venduto leggermente il 10 anni, poiché stanno aumentando le aspettative di imminente fine della lunga fase di rialzo dei tassi da parte della Fed e, di conseguenza, il tratto a breve della curva rimane il segmento preferito. Il dato sul Pil porterà probabilmente volatilità sul mercato e, nel caso risultasse inferiore alle attese, il rendimento decennale potrebbe scendere sotto il 5%.

Valute: ieri è continuato il deprezzamento del Dollaro contro Euro, con il cross che è rimasto sopra il supporto 1,2675. Durante la giornata odierna sono attesi importanti dati macro in Europa e negli Usa, pertanto la giornata potrebbe essere piuttosto volatile. Indichiamo come livello di resistenza area 1,28. E’ continuata la fase di rafforzamento dello Yen contro Dollaro aiutato dal dato sul CPI giapponese che ha evidenziato come l’inflazione sia salita per l’ottavo mese consecutivo, aumentando pertanto la possibilità di ulteriori rialzi. Come supporto di breve termine indichiamo il livello 114,85.

Materie Prime: ieri il prezzo ha chiuso in rialzo dello 0,81%. Sulle quotazioni dell’oro nero hanno inciso le notizie diffuse da Royal Dutch Shell. La società ha detto infatti di non poter garantire le forniture dalla Nigeria a causa di un guasto ad uno degli oleodotti. Gli operatori temono inoltre eventuali nuovi attacchi da parte dei militanti nigeriani che hanno minacciato la possibile ripresa delle rappresaglie entro la prima metà di agosto. In rialzo il prezzo dell’oro che ieri ha chiuso con un guadagno dell’1,70%. L’ondata di acquisti per il bene rifugio per eccellenza è giunta a causa dell’indebolimento del biglietto verde e dei rinnovati timori di attacchi terroristici fomentati dalle dichiarazioni di Al-Qaeda.

Copyright © MPS Finance per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved