Società

MERCATI FINANZIARI: REPORT DAILY: 11-07-06

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Il contenuto di questo articolo esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) – Punti Principali

· Tassi di mercato in rialzo in Europa, stabili negli Usa.
· In lieve apprezzamento il Dollaro.
· In calo il prezzo del greggio.

In area euro oggi è atteso il dato relativo alla produzione industriale italiana del mese di maggio. La lettura dovrebbe confermare un rimbalzo dopo la flessione registrata in aprile, rimanendo così in linea con quanto emerso dati francesi e tedeschi dello stesso mese.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Tassi di Interesse: in area Euro la sessione di ieri si è conclusa con un rialzo dei rendimenti, dopo le flessioni registrate a fine della scorsa settimana. Il movimento ha interessato soprattutto la parte a medio lungo termine della curva, con la pendenza che è rimasta comunque poco variata. Ieri è proseguito anche il restringimento del differenziale 10 anni Germania Italia. Il movimento potrebbe comunque essere destinato ad invertirsi nei prossimi mesi. A tale proposito ieri l’agenzia di rating S&P’s ha dichiarato di essere pronta a ridurre il merito creditizio dell’Italia se non verranno fatti progressi nel consolidamento dei conti pubblici. In assenza di dati macro di rilievo sui mercati obbligazionari statunitensi non si sono registrate variazioni degne di nota, con gli operatori che rimangono focalizzati sul discorso che il presidente della Fed Bernanke terrà alla commissione bancaria del senato la prossima settimana e da cui potrebbero emergere nuove indicazioni circa le future decisioni di politica monetaria. Anche la settimana non offrirà molti spunti dal lato macro e questo potrebbe ripercuotersi sull’andamento dei mercati obbligazionari Usa con i titoli che potrebbero continuare a muoversi in un range abbastanza ristretto.

Valute: in apprezzamento il Dollaro contro Euro, con il cambio che si avvicina al supporto in area 1,2708-1,27. La rottura di tale livello potrebbe dar luogo ad un ulteriore movimento di circa 40bp, verso il successivo livello 1,266. In assenza di notizie di rilievo, il cambio Dollaro/Yen in data odierna dovrebbe mantenersi all’interno del range 114,60 – 113,65.

Materie Prime: continua a scendere il prezzo del petrolio dopo il nuovo massimo registrato lo scorso venerdì. A guidare le quotazioni al ribasso è l’attesa di un miglioramento dello stato delle scorte di benzine, i cui dati saranno pubblicati domani. Relativamente ai metalli industriali continua a salire il prezzo del rame dietro la speculazione che l’atteso sciopero dei lavoratori della più grande miniera cilena, possa ridurre l’offerta globale.

Copyright © MPS Finance per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved