Società

MERCATI FINANZIARI: REPORT DAILY: 02-08-06

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Il contenuto di questo articolo esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) –
Tassi di Interesse: restano stabili i rendimenti dei titoli obbligazionari dell’area euro. Il dato sul Pmi manifatturiero dell’area euro ha evidenziato la continuazione della crescita del settore, avvalorando l’ipotesi di una continuazione della fase di rialzo dei tassi da parte della Bce. Oggi non sono attesi dati di rilievo con l’attenzione degli operatori che rimarrà focalizzata sulla riunione della Bce di giovedì.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Negli Usa tassi di mercato sostanzialmente stabili, malgrado la pubblicazione di dati macro che sono risultati più elevati delle attese sul fronte crescita (Ism manifatturiero) e prezzi (indice prezzi spesa famiglie core). Le ultime dichiarazioni di membri della Fed sembrano spingere gli operatori a propendere maggiormente verso l’ipotesi di una pausa ad agosto, ipotesi che avrebbe il vantaggio tattico di mantenere la possibilità di effettuare il rialzo dei tassi tra settembre ed ottobre, quando i dati consuntivi sui prezzi potrebbero essere temibili. A supportare tale scenario vi è anche al continuazione della fase di relativa moderazione delle aspettative di inflazione così come segnalato in via di approssimazione dalle breakeven dei tips. In attesa dei dati sul mercato del lavoro di venerdì, ribadiamo la possibilità che il segmento decennale si posizioni in prossimità del 4,95%.

Valute: Dollaro in deprezzamento verso Euro, malgrado il neo-ministro del Tesoro Usa Paulson abbia formalmente ribadito la politica del Dollaro forte, aggiungendo però anche che sul tema valutario ancora non si era consultato con il presidente Bush. L’aspettativa di una pausa della Fed il prossimo 8 agosto, potrebbe spingere il biglietto verde fino a 1,286, massimo dello scorso 7 luglio. Yen in lieve apprezzamento verso Dollaro in apertura di sessione oggi dopo le dichiarazioni di un esponente della BoJ che non ha escluso ulteriori rialzi dei tassi nel 2006. Ribadiamo il supporto a quota 113,5/114.

Materie Prime: sale il prezzo del greggio Wti dopo la notizia della formazione nell’area dei Caraibi di una tempesta tropicale chiamata Chris. Secondo il National Hurricane Center la tempesta si sta dirigendo verso il Golfo del Messico, ma non dovrebbe raggiungere questa zona prima della prossima settimana. A questo si è aggiunto la dichiarazione iraniana secondo cui il paese continuerà la sua ricerca nucleare a dispetto di quanto intimato dall’Onu. Oggi sono attesi i dati sulle scorte di benzine statunitensi, che secondo la stima mediana di Bloomberg News potrebbero registrare un calo.

Copyright © Servizio Research and Strategy MPSFinance per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved