Mercati al bivio: saliscendi del dollaro, rimbalza il petrolio

10 Maggio 2017, di Daniele Chicca

Azionario sottotono e dollaro che si riprende dopo aver ceduto quota in scia alla notizia del licenziamento del direttore dell’Fbi da parte del presidente Usa Donald Trump. James Comey aveva detto di essersi sentito a disagio per avere influenzato l’esito delle elezioni presidenziali americane con le rivelazioni sull’indagine relativa all’emailgate che vedeva coinvolta la candidata dei Democratici Hillary Clinton. Anche il calo dei tassi sui Treasuries ha messo pressione sul dollaro americano. I rendimenti dei bond governativi greci sono scesi al 5,633%, i minimi da marzo 2012, data del piano di ristrutturazione del passivo monstre del paese in crisi.

L’indice della volatilità continua a scambiare intanto sui minimi di 10 anni. Sul fronte delle materie prime, il petrolio prova a rimbalzare dopo che il colosso del Golfo Saudi Aramco ha tagliato i livelli di produzione di circa 7 milioni di barili in giugno e dopo che le scorte settimanali di greggio Usa hanno mostrato una contrazione più ampia del previsto. Mentre si attendono novità sulla composizione del governo Macron (Hollande lascerà l’incarico questo fine settimana), ieri le Borse europee hanno chiuso in prossimità dei massimi di 21 mesi.

Lasciate qui sotto commenti, news e rumor dalle sale operative, consigli, strategie di investimento, le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti di borsa sul LIVE BLOG (SOTTO), con flash di notizie e grafici.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 10 Maggio 20179:14

Avvio in sordina per l’azionario europeo, con l’indice di riferimento EuroStoxx 600 che cede lo 0,03%. Ieri i tre indici della Borsa Usa hanno perso meno dello 0,3% in una seduta interlocutoria. Nonostante la prova non entusiasmante degli asset rischiosi, la volatilità continua a scambiare sui minimi di dieci anni.

Daniele Chicca 10 Maggio 20179:16

Si mette in luce Campari, con il gruppo italiano che tocca i massimi record dopo che la sua strategia di espansione in Usa sembra stia dando frutti, contribuendo a una sorpresa positiva sul frangente degli utili. I ricavi organici sono aumentati di quasi il 6%, aiutati da una buona performance in Europa. I titoli scambiano in progresso di oltre il 3% stamattina in seguito all’annuncio dei risultati trimestrali.

Daniele Chicca 10 Maggio 20179:19

Cambio di scenario sul mercato energetico. Secondo l’American Petroleum Institute le scorte settimanali di petrolio Usa si sono ridotte di 5,8 milioni di barili, più del previsto. Questo sta aiutando i prezzi del petrolio a riprendersi dopo i pesanti cali delle ultime sedute. Aiuta anche la notizia secondo cui Saudi Aramco ha tagliato la produzione prevista per giugno di 7 milioni di barili circa.

Daniele Chicca 10 Maggio 20179:19

Cambio di scenario sul mercato energetico. Secondo l’American Petroleum Institute le scorte settimanali di petrolio Usa si sono ridotte di 5,8 milioni di barili, più del previsto. Questo sta aiutando i prezzi del petrolio a riprendersi dopo i pesanti cali delle ultime sedute. Aiuta anche la notizia secondo cui Saudi Aramco ha tagliato la produzione prevista per giugno di 7 milioni di barili circa.

Daniele Chicca 10 Maggio 20179:30

Bene sta andando invece in Asia dove i mercati azionari stamattina sono invece per lo più positivi: favorito dall’indebolimento dello yen il Nikkei giapponese ha chiuso a +0,29% in area 19.900, sui massimi di 17 mesi, mentre l’indice di Hong Kong Hang Seng fa +1,04% e l’indice composito della Borsa di Shanghai guadagna lo 0,10%.

I timori legati alla minaccia nucleare nordcoreana e la notizia del licenziamento in tronco del direttore dell’Fbi James Comey hanno limitato i rialzi, che sono invece sostenuti da una serie di trimestrali societari robuste in Asia.

Daniele Chicca 10 Maggio 20179:32

Bene sta andando invece in Asia dove i mercati azionari stamattina sono invece per lo più positivi: favorito dall’indebolimento dello yen il Nikkei giapponese fa +0,27% sui massimi di 17 mesi, l’Hong Kong Hang Seng +1,04% e l’indice composito della Borsa di Shanghai guadagna lo 0,10%.

I timori legati alla minaccia nucleare nordcoreana e la notizia del licenziamento in tronco del direttore dell’Fbi James Comey hanno limitato i rialzi delle Borse, che sono invece sostenute da una serie di trimestrali societari robuste in Asia.

Daniele Chicca 10 Maggio 201710:18

La compagnia d’assicurazione Axa ha chiuso il trimestre con un fatturato poco variato con il business degli incidenti e della gestione di asset che ha compensato i cali visti nelle assicurazioni vita e nella divisione risparmi. La società francese ha annunciato che i ricavi si sono contratti dello 0,1% a 31,6 miliardi di euro dai 31,7 di un anno prima. Gli analisti puntavano su un risultato di 32,47 miliardi. Il secondo maggiore gruppo assicurativo d’Europa per capitalizzazione di mercato intende fare il suo ingresso nella Borsa Usa.

Daniele Chicca 10 Maggio 201710:23

Intesa SanPaolo ha riportato un risultato trimestrale nel complesso positivo, con un incremento di quasi il 12% dei profitti netti nel primo trimestre. La banca Italiana ha inoltre visto il rapporto patrimoniale scendere lievemente al 12,5% (-0,4%) rispetto alla fine di dicembre.

Intervenuto durante una trasmissione dell’emittente americana CNBC Carlo Messina, CEO della prima banca italiana per capitalizzazione di mercato, ha sottolineato che la crescita delle attività di gestione del patrimonio (wealth management) di Intesa SanPaolo è la più robusta del settore. Messina vorrebbe replicare lo stesso modello di successo anche in Cina, ma Intesa SanPaolo non farà concorrenza alle banche UBS e Credit Suisse che sono invece focalizzate sulla clientela più ricca.

Daniele Chicca 10 Maggio 201711:42

Sfavorita dal ribasso delle banche, Piazza Affari ha girato in negativo a fine mattinata. Ora l’attenzione degli investitori si sposta sul discorso che terrà Mario Draghi al parlamento dell’Olanda.

Daniele Chicca 10 Maggio 201711:55

Sul valutario il dollaro si sta rafforzando dopo la prima parte di seduta all’insegna dei cali. Al momento il biglietto verde è stabile nell’area che costituisce i massimi di otto settimane sullo yen, con gli investitori che tornano a essere propensi a correre qualche rischio.

Daniele Chicca 10 Maggio 201714:06

Gli ultimi anni sono stati difficili per gli investitori in cerca di valore, i cosiddetti value investors. Dal 2007 i titoli azionari value hanno sotto performato nettamente il resto del mercato. A influire negativamente sulla prova negativa sono stati in particolare i finanziari e questo è il motivo per cui Amundi preferisce definire questo comparto escludendo i titoli finanziari. Lo ha riferito Raphael Sobotka, ex HSBC, responsabile della gestione diversificata destinata alla clientela istituzionale di Amundi.

Daniele Chicca 10 Maggio 201714:27

I titoli Nvidia scambiano in rialzo di oltre il 12% nel precorsa dopo che il gruppo di chip ha riportato utili decisamente migliori delle previsioni. La società ha chiuso il trimestre con un profitto di 79 centesimi per azione e un fatturato pari a $1,94 miliardi, battendo le stime che erano nell’ordine per un risultato di 66 centesimi per azione e di $1,91 miliardi di ricavi. Il fatturato ha registrato un aumento del 48% rispetto a un anno fa mentre l’EPS (GAAP, generally accepted accounting principles, gli standard forniti dalle autorità) del +126%.

Daniele Chicca 10 Maggio 201714:28

I titoli Nvidia scambiano in rialzo di oltre il 12% nel precorsa dopo che il gruppo di chip ha riportato utili decisamente migliori delle previsioni. La società ha chiuso il trimestre con un profitto di 79 centesimi per azione e un fatturato pari a $1,94 miliardi, battendo le stime che erano nell’ordine per un risultato di 66 centesimi e di $1,91 miliardi di ricavi. Il fatturato ha registrato un aumento del 48% rispetto a un anno fa mentre l’EPS (GAAP, generally accepted accounting principles, gli standard forniti dalle autorità e non quindi quello che l’azienda pensa che sia l’EPS) del +126%.

Daniele Chicca 10 Maggio 201714:29

I titoli Nvidia scambiano in rialzo di oltre il 12% nel precorsa dopo che il gruppo di chip ha riportato utili decisamente migliori delle previsioni. La società ha chiuso il trimestre con un profitto di 79 centesimi per azione e un fatturato pari a $1,94 miliardi, battendo le stime che erano nell’ordine per un risultato di 66 centesimi e di $1,91 miliardi di ricavi. Il fatturato ha registrato un aumento del 48% rispetto a un anno fa mentre l’EPS GAAP (Generally Accepted Accounting Principles, secondo gli standard forniti dalle autorità e non quindi quello che l’azienda pensa che sia l’EPS) del +126%.

Daniele Chicca 10 Maggio 201714:30

I titoli Nvidia scambiano in rialzo di oltre il 12% nel preborsa dopo che il gruppo di chip ha riportato utili decisamente migliori delle previsioni. La società ha chiuso il trimestre con un profitto di 79 centesimi per azione e un fatturato pari a $1,94 miliardi, battendo le stime che erano nell’ordine per un risultato di 66 centesimi e di $1,91 miliardi di ricavi. Il fatturato ha registrato un aumento del 48% rispetto a un anno fa mentre l’EPS GAAP (Generally Accepted Accounting Principles, secondo gli standard forniti dalle autorità e non quindi quello che l’azienda pensa che sia l’EPS) del +126%.

Daniele Chicca 10 Maggio 201714:36

I titoli di Toyota sono invece sotto pressione in Borsa. La casa automobilistica ha venduto più vetture del previsto nell’ultimo anno fiscale ma si aspetta di subire un calo del 20% dei profitti quest’anno per via del rincaro dello yen. Nell’esercizio fiscale partito ad aprile 2016 e conclusosi a marzo 2017, il gruppo giapponese ha venduto nel mondo più di 10,25 milioni di veicoli, per un progresso di 157.000 unità, ma i profitti operativi si sono ristretti del 30% a 1.994 miliardi di yen (16,1 miliardi di euro) a fronte dei 2.853 miliardi dell’esercizio fiscale precedente.

Depurati degli effetti dei tassi di cambio Toyota avrebbe registrato una crescita di 120 miliardi di yen degli utili, fa sapere Osamu Nagata, il nuovo direttore finanziario del gruppo che prima era a capo della divisione americana di Toyota.

Daniele Chicca 10 Maggio 201714:40

I titoli di Toyota sono invece sotto pressione in Borsa. La casa automobilistica ha venduto più vetture del previsto nell’ultimo anno fiscale ma si aspetta di subire un calo del 20% dei profitti quest’anno per via del rincaro dello yen. Nell’esercizio fiscale partito ad aprile 2016 e conclusosi a marzo 2017, il gruppo giapponese ha venduto nel mondo più di 10,25 milioni di veicoli, per un progresso di 157.000 unità, ma i profitti operativi si sono ristretti del 30% a 1.994 miliardi di yen (16,1 miliardi di euro) a fronte dei 2.853 miliardi dell’esercizio fiscale precedente. 

Depurati degli effetti dei tassi di cambio Toyota avrebbe registrato una crescita di 120 miliardi di yen degli utili, fa sapere Osamu Nagata, il nuovo direttore finanziario del gruppo che prima era a capo della divisione americana di Toyota. In questo momento nel pre-market statunitense i titoli cedono lo 0,93% a quota 107,45 dollari.

Daniele Chicca 10 Maggio 201714:41

Sul valutario la sterlina guadagna terreno sul dollaro Usa avvicinandosi alla soglia psicologica di $1,30 in attesa della riunione di politica monetaria di domani della Banca d’Inghilterra.

Daniele Chicca 10 Maggio 201715:52

Avvio leggermente negativo per i tre principali indici della Borsa Usa.

Daniele Chicca 10 Maggio 201717:05

Le quotazioni del petrolio stanno accelerando al rialzo dopo che dalle cifre sulle scorte di petrolio settimanali è emersa una riduzione più intensa delle previsioni dell’offerta negli Stati Uniti. Il calo è stato di 5,2 milioni di barili nel periodo conclusosi il 5 maggio. Le attese degli analisti interpellati da S&P Global Platts erano per un calo di 1,8 milioni di barili dopo la diminuzione di 5,8 milioni di unità riportata ieri dall’American Petroleum Institute.

Daniele Chicca 10 Maggio 201717:16

L’unica performance positiva tra le Borse europee rimane quella di Londra che sale dello 0,7% nonostante il rafforzamento della sterlina.

Daniele Chicca 10 Maggio 201717:18

Una spinta arriva dal balzo del 2% di Barclays, con i titoli che festeggiano la conferma con il 97% dei voti dell’AD Jess Staley dopo le polemiche su come il Ceo aveva gestito l’affaire relativo alla talpa interna alla banca.

Daniele Chicca 10 Maggio 201717:19

Una spinta arriva dal balzo del 2% di Barclays, con i titoli che festeggiano la conferma con il 97% dei voti dell’AD James Edward “Jes” Staley dopo le polemiche su come il Ceo aveva gestito l’affaire relativo alla talpa interna alla banca.

Daniele Chicca 10 Maggio 201717:54

L’azionario europeo ha chiuso in rialzo dello 0,10%.

Daniele Chicca 10 Maggio 201717:55

La seduta è stata positiva per Londra e Francoforte ma negativa per le altre principali piazze dell’azionario europeo. Il DAX si è spinto sopra la parità grazie a un mini sprint poco prima della chiusura.

Daniele Chicca 10 Maggio 201717:57

Piazza Affari chiude in lieve progresso con il listino Ftse Mib che realizza un guadagno del +0,31% favorito da alcuni risultati societari. Brillano in particolare A2A e Campari. In ribasso invece Pop Emilia dopo la pubblicazione di risultati trimestrali al di sotto delle attese e Prysmian che, nel finale di seduta, ha evidenziato ricavi in diminuzione nel primo trimestre.

Daniele Chicca 10 Maggio 201717:57

Sui mercati energetici il petrolio Wti è in rialzo di quasi il 3% a 47,2 dollari al barile, dopo che l’Eia ha pubblicato il dato delle scorte settimanali di greggio negli Stati Uniti, che hanno segnato una variazione negativa di 5,25 milioni di barili, ben oltre le attese che si aspettavano un calo di 1,8 milioni di unità.

Daniele Chicca 10 Maggio 201717:58

Sul Forex il cross euro dollaro si stabilizza a quota $1,087 alla chiusura dei mercati europei. L’euro è in marginale rialzo sul dollaro, ma i guadagni sono limitati dai toni utilizzati dal presidente della Bce Draghi durante l’audizione al Parlamento olandese.