MEDIO ORIENTE: ANCORA SANGUE A GERUSALEMME

18 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

A Gerusalemme un kamikaze ha provocato l’ennesima strage, facendosi esplodere a bordo di un pulmann in un’ora di punta.

I morti sarebbero almeno 14, mentre i feriti supererebbero i 40.

Il primo ministro israeliano Ariel Sharon si è recato sul luogo dell’esplosione, dicendo che “non ci sono parole per descrivere quello che ha visto”.