MATRICOLE: CHI HA GUADAGNATO E CHI HA PERSO

3 Dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’ultima matricola arrivata a Piazza Affari ha avuto un debutto di quelli che da tempo non si vedevano più visto l’andamento dei mercati.

Si tratta di Aem Torino che nel primo giorno di contrattazioni, venerdì scorso, ha chiuso con un prezzo di riferimento di 3,2 euro, in rialzo del 18,6% rispetto al prezzo di collocamento che è stato di 2,7 euro.

Ma non per tutte le ultime matricole tutto è andato per il meglio, la maggioranza di quelle che si sono quotate in autunno sono infatti scese sotto il prezzo di collocamento.

Vediamo la situazione.

Al vertice delle matricole c’è il titolo Tod’s che ha un prezzo attuale di 46,49 euro rispetto ai 40 euro del collocamento del 16 Novembre.

Positivo l’arrivo in Borsa anche per BB Biotech che oggi vale 1226,8 euro rispetto ai 1185 del collocamento avvenuto il 19 Ottobre scorso.

Poi c’e’ la lista delle delusioni.

Vitaminic, collocata il 12 Ottobre a 26 euro vale ora 18,4 euro.

Cad.it all’ultima contrattazione di fine settimana valeva 31,14 euro rispetto ai 32 del collocamento del 26 Ottobre.

Centrale Latte Torino che era stata collocata il 3 Novembre a 6,8 euro ha invece segnato un ultimo prezzo a 5,99 euro.

Novuspharma -un titolo sul quale in molti puntavano perchè di una società molto diversa da quelle che hanno chiesto la quotazione negli ultimi mesi- ha invece deluso. Collocata il 9 Novembre a 80 euro vale ora 71,91.

Fidia ha perso meno: dai 14 euro del collocamento del 14 Novembre è scesa a 13,75.