Marchionne: “Nuovo matrimonio tra big dell’auto entro tre anni”

28 Maggio 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Tornano in primo piano le ipotesi di fusioni nel settore automobilistico. Ad alimentare l’idea di nuovi matrimoni in vista nel comparto delle quattro ruote è l’a.d. di Fiat Chrysler (FCA), Sergio Marchionne, che vede una fusione nel settore entro il 2018.

“Sono assolutamente sicuro che prima del 2018 ci sarà un merger”, ha detto “E’ una mia opinione personale dettata dal mio istinto” ha detto Marchionne, durante una visita allo stabilimento di Melfi.

Nessuna conferma invece arriva sui rumors in circolazione nelle ultime ore secondo cui lo stesso Marchionne avrebbe inviato una mail a General Motors (GM) per proporre un’integrazione. “Non posso confermare, scrivo tantissime mail, di queste cose non si parla così”.

Secondo indiscrezioni di stampa dei giorni scorsi, Marchionne avrebbe inviato una mail a GM, proponendo un’operazione tra i due gruppi che sarebbe però stata respinta.

Intanto, Fiat Chrysler vede la produzione all’impianto di Melfi al livello record di 400.000 vetture nel 2015. “E’ un’ottima storia quella di Melfi: quest’anno faremo 400.000 vetture, un risultato mai raggiunto da questo stabilimento”, ha detto Marchionne. Nello stabilimento lucano si realizzano oggi la Jeep Renegade, la 500x e la Punto. (mt)