Marcegaglia, disdetta Federmeccanica è “atto di chiarezza”

8 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La decisione di Federmeccanica di recedere dal contratto dei metalmeccanici è un “atto di chiarezza”. E’ questa l’opinione espressa dal Presidente della Confindustria Emma Marcegaglia, partecipando al Salone tessile in corso a Milano. 2012. Commentando la decisione, la Marcegaglia ha sottolineato che si tratta di un atto di chiarezza, anche perchè da inizio anno è entrato in vigore un nuovo contratto, migliore di quello precedente, firmato da tutti, tranne che dalla FIOM. Per il Presidente di Confindustria è il contratto in essere dal 1° gennaio 2010 quello valido, non quello più vecchio che la FIOM dice essere valido. La Marcegaglia ha anche smentito l’accusa che che Confindustria abbia subito le decisioni di Fiat, la quale chiedeva che venisse applicato il nuovo contratto per ragioni tecniche, in modo da far rientrare l’accordo per Pomigliano nel nuovo contratto nazionale. In questo senso l’associazione degli industriale si è trovata sulla stessa posizione della casa d’auto, ma non ne ha subito le decisioni, precisa Emma Marcegaglia.